E’ ufficialmente in zona gialla la Campania dopo settimane divise tra zona rossa e zona arancione. Da domenica, 20 dicembre, in regione si potrà tornare a circolare liberamente senza limiti di spostamento.

Campania, è ufficiale: siamo in zona gialla

Segnali positivi a favore di un passaggio in zona gialla erano arrivati già ieri pomeriggio, quando il ministro della Salute, Roberto Speranza, non aveva rinnovato l’ordinanza che ci collocava in zona arancione. Poi ieri, in concomitanza del nuovo Dpcm varato dal Consiglio dei Ministri, è arrivato anche il provvedimento che porta la Campania nella fascia di rischio più bassa. Del resto i numeri relativi alla pandemia, in queste settimane, sono stati in costante calo: sia il numero dei contagi che dei ricoveri hanno registrato una flessione.

Il calendario a colori

Da domenica, 20 dicembre, si potrà tornare a circolare liberamente in tutta la Regione, senza limiti di movimento, da provincia a provincia, da comune a comune. Nella stessa giornata di domenica sarà anche possibile spostarsi fuori regione, purché l’altra regione sia in “giallo” (ad esempio dalla Campania al Lazio e viceversa). Da lunedì 21 dicembre, invece, gli spostamenti tra regioni saranno vietati in virtù del nuovo Dpcm “natalizio” varato dal Governo che entrerà in vigore.

Dal 20 dicembre al 23 dicembre in Campania sarà valida la zona gialla, poi entreremo in zona rossa nei giorni dal 24 al 27 dicembre, come stabilito dall’Esecutivo su tutto il territorio nazionale. Dal 28 al 30 saremo invece in zona arancione. Dal 31 al 3 in zona rossa. Lunedì 4 in zona arancione. Martedì 5 e il giorno dell’Epifania in zona rossa. Uno “zig-zag” tra colori che potrebbe disorientare il cittadino e che il Governo ha cercato di semplificare con un calendario diffuso anche sul sito ufficiale di Palazzo Chigi.

Cosa si può fare e cosa no

In sintesi, da domenica 20 dicembre al 23 dicembre non ci saranno particolari restrizioni. Ogni cittadino campano potrà liberamente circolare da un comune all’altro e uscire di casa per qualsiasi motivo, anche non di stretta necessità. Riapriranno anche bar e ristoranti al pubblico, fino alle 18. Alle 22 scatterà il coprifuoco con divieto di spostamento.

Dal 24 al 27 dicembre, così come dal 31 al 3 e dal 5 al 6, saremo in zona rossa. Significa che non potremo uscire di casa, se non per motivi di necessità, urgenza o lavoro. Uniche deroghe sono ammesse per i parenti o amici, nel numero massimo di due, che vogliano far visita a casa ad altri parenti o amici nell’ambito della stessa regione. Ristoranti e bar chiusi e funzionanti solo per consegne a domicilio (delivery) e asporto.

Infine dal 28 al 30 e lunedì 4 saremo in zona arancione: significa che i cittadini campani potranno spostarsi nell’ambito del proprio comune. I bar e i ristoranti resteranno chiusi e funzioneranno soltanto per delivery e asporto. Resteranno aperti gli altri negozi e le altre attività commerciali che non siano legate alla ristorazione. Non sarà possibile spostarsi al di fuori dei confini del proprio comune di residenza.

Calendario in breve in Campania:

  • 20-23 dicembre in zona gialla (domenica 20 sarà possibile spostarsi anche fuori regione)
  • 24-27 dicembre in zona rossa
  • 28-30 dicembre in zona arancione
  • 31 dicembre-3 gennaio in zona rossa
  • 4 gennaio in zona arancione
  • 5-6 gennaio in zona rossa

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it