Maxi-sequestro di champagne e olio contraffatti. Blitz della Guardia di Finanza contro i falsari del Natale a San Giuseppe Vesuviano, in provincia di Napoli. Le Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro materiale che, se immesso sul mercato, avrebbe fruttato 120mila euro.

Champagne e olio contraffatti, blitz nel napoletano

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno scoperto, nel seminterrato di un edificio residenziale, una fabbrica clandestina utilizzata per il confezionamento delle bevande contraffatte nella cittadina alle pendici del Vesuvio. Sotto chiave circa 1.400 litri tra champagne, olio ed alcool etilico sono stati sequestrati.

I militari delle Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sequestrato anche 804 bottiglie di olio “Sapio” contraffatto, nonché bottiglie di alcool etilico dei marchi “La Sorgente” e “Fiume“, anch’essi contraffatti. Nell’ambito dell’operazione, i finanzieri hanno anche sequestrato 129.400 accessori per il confezionamento delle bottiglie, come tappi, etichette, contenitori in cartone, copri-tappo in alluminio, nonché falsi loghi “Moet & Chandon” e “Sapio”. Sotto sequestro anche 1.100 contrassegni di stato per bevande alcoliche con il marchio contraffatto della Repubblica Italiana.

Se immessi sul mercato, come constatato dalle indagini della Guardia di Finanza, i prodotti contraffatti avrebbero fruttato circa 120mila euro. I due responsabili della fabbrica clandestina sono una donna di 55 anni e un uomo di 48. Entrambi originari di Sarno, hanno ricevuto una denuncia per contraffazione e ricettazione alla competente Autorità Giudiziaria.

continua a leggere su Teleclubitalia.it