Si chiamava Ciro Giannini il 60enne morto ieri pomeriggio sulla circumvallazione esterna, all’altezza della zona Asi. L’uomo viaggiava a bordo di un furgoncino ed era a lavoro, probabilmente impegnato nella consegna di prodotti alimentari.

Ciro morto sulla circumvallazione: fatale lo scontro con un altro furgone

Secondo una prima ricostruzione, Ciro viaggiava a bordo di un furgone in direzione Lago Patria, carico di pane, quando si è scontrato con un altro furgone. Probabilmente uno dei due conducenti ha perso il controllo del veicolo per l’asfalto reso scivoloso dalle piogge di questi giorni, è sbandato e ha impattato contro l’altro mezzo. Il veicolo di Ciro è finito contro il guardrail per poi fare testacoda. Il 60enne sarebbe morto sul colpo. Quando i Vigili del Fuoco lo hanno estratto dalle lamiere per consentire ai sanitari del 118 di soccorrerlo, non dava più segni di vita.

A chiamare i soccorsi gli automobilisti in transito, che si sono fermati in tempo evitando che nel sinistro rimanessero coinvolte altre vetture. Sul posto sono poi sopraggiunti gli agenti della polizia stradale per ricostruire quanto accaduto e accertare l’esatta dinamica dell’impatto. Non si escludono responsabilità a carico dell’altro conducente, rimasto ferito ma non in pericolo di vita a seguito dell’incidente. Non è la prima volta che la circumvallazione, in quel tratto privo tra l’altro di adeguate corsie di emergenza e piazzole di sosta, diventi teatro di drammatici scontri con esiti fatali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it