Giugliano. In merito allo sprofondamento avvenuto in Via Reginella a Licola, il Comune di Giugliano – sottolinea l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Pirozzi –  si è attivato da subito per dare una risposta ai residenti della zona. In primis individuando un alloggio temporaneo alle tre famiglie delle abitazioni dichiarate inagibili dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco in data 6 dicembre. Pertanto ringraziamo l’immediata disponibilità del Hotel Orchidea che ha offerto gratuitamente alloggio alle famiglie.

Con l’ausilio dei dirigenti dei settori del Comune di Giugliano, i quali hanno sollecitato gli enti e gli organi sovracomunali, è stato accertato che la strada oggetto dello sprofondamento è di proprietà del Demanio dello Stato, ramo bonifiche, e dunque di competenza della Regione Campania. Molto probabilmente la causa dello sprofondamento è riconducibile ad un crollo della volta del Canale Spinelli.

Nella giornata di domani ci sarà già un primo intervento della Regione Campania, che con l’ausilio di uno speleologo, inviduerà in maniera più puntuale le cause e l’entità del crollo nel sottosuolo.

L’amministrazione si è già attivata per l’individuazione una strada alternativa, tale da poter garantire il traffico veicolare e pedonale di tutti i residenti della zona.
Al tal fine questa amministrazione si è già messa in comunicazione con la Regione Campania, competente di un tratto della strada alternativa individuata ed il Comune di Pozzuoli, anch’esso proprietario di un ramo di un tratto stradale, per le necessarie autorizzazioni.

Non abbandoneremo nessuno, riteniamo nostro dovere dare risposte e conforto a chi sta vivendo un momento difficile e prova sgomento per ciò che è accaduto.

COMUNICATO STAMPA

continua a leggere su Teleclubitalia.it