de luca seconde case

E’ come sempre favorevole alle misure restrittive e per questo, dice, “Condivido a pieno le misure di rigore del governo a cominciare dalla limitazione degli spostamenti tra Regioni e comuni”.

Il governatore Vincenzo De Luca, nell’appuntamento del venerdì, annuncia poi che “In Campania sarà vietato anche andare nelle seconde case nel periodo festivo”.

De Luca e la paura della terza ondata

De Luca, preoccupato per la eventuale terza ondata di gennaio, dice: “Dobbiamo scongiurare picco di contagi a gennaio quando dovremo avere un’attenzione in più che avremo anche il picco dell’influenza, altrimenti rischiamo di avere una situazione drammatica. Per questo che per quanto difficile e amare possano essere le misure di rigore, dobbiamo avere senso di responsabilità e sapere che il sacrifico umano sarà ripagato dalla tranquillità che daremo ai nostri familiari e amici quando con il nuovo anno riusciremo a contenere il nuovo picco dell’influenza e del Covid”.

Il governatore torna ad attaccare le tv che, a sua detta, in queste settimane hanno messo in piedi una campagna di sciacallaggio: “Si va concludendo campagna aggressione politico mediatica contro nostra regione – ha detto -. Nel corso di un mese e mezzo è stata messa in piedi una campagna di aggressione che aveva un obiettivo, spostare l’attenzione dell’Italia dalle regioni del Centro Nord, in grande difficoltà e senza alibi, sulla Campana e su Napoli per dirottare l’attenzione politica. Le campagne di aggressione hanno fatto leva sulla falsificazione consapevole dei dati”.

Il Presidente ha poi detto che la Campania si sta preparando all’arrivo del vaccino anti-Covid. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it