Stretta sugli spostamenti, anche tra regioni gialle. Stamattina nuovo vertice tra Governo e Regioni sul prossimo Dpcm con le misure per Natale.

Dpcm, oggi nuovo vertice: vietati spostamenti dal 19, coprifuoco alle 22 anche a Natale e Capodanno

Spunta già una data: dal 19 dicembre al 10 gennaio – per scongiurare una terza ondata dell’epidemia che potrebbero essere innescate dalle festività natalizie – saranno vietati gli spostamenti interregionali.

Con una deroga certa: sì al ritorno alla propria residenza o domicilio. Ma c’è un altro tema da discutere: la possibilità di raggiungere i parenti di primo grado.

Confermato il coprifuoco fino alle 22, anche la notte di Natale e del 31 dicembre, per evitare i cenoni della Vigilia e le feste di Capodanno. Il governo, per ridurre il rischio costituito dal pranzo del 25 e di Santo Stefano e dai pomeriggi con tombolate e panettone, farà inoltre una “forte raccomandazione” a “non invitare parenti non conviventi”. Insomma sarà un Natale, come ha detto spesso Speranza, “con solo gli affetti più stretti”. Per dirla con Boccia: “Per evitare la terza ondata dobbiamo continuare con il rigore e il distanziamento sociale. Io a Natale resterò a Roma: il momento dell’abbraccio con i miei genitori e parenti in Puglia arriverà in un giorno diverso”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it