E’ il giorno che Napoli mai avrebbe immaginato di dover vivere. Dopo la morte di Massimo Troisi, Pino Daniele, Napoli affronta un altro lutto: la scomparsa di Diego Armando Maradona. Dopo aver appreso la terribile notizia, centinaia di tifosi si sono riuniti ai Quartieri Spagnoli, nei pressi dello storico murales, per dare l’ultimo saluto al suo Pipe de Oro.

Napoli omaggia il suo Re: dallo stadio San Paolo ai Quartieri lutto per Maradona

In via Marina, i cittadini – donne e uomini di ogni età – hanno affisso un manifesto che ritrae l’ex fuoriclasse del Napoli e sistemato ai piedi dello striscione circa una ventina di lumini votivi. La maggior parte di loro indossa la maglia azzurra con il numero dieci. Lo stesso numero che ha fatto sognare una città intera negli anni ’80. Allo Stadio San Paolo continuano ad arrivare tifosi da tutte le zone della città. Orde di scooter e di auto percorrono le strade di Fuorigrotta e si fermano proprio davanti all’ingresso dello stadio per intonare, assieme agli altri, cori in onore del Pipe de Oro. Intanto il sindaco di Napoli ha proclamato il lutto cittadino e su twitter lancia una proposta: intitolare lo stadio San Paolo a D10S.

continua a leggere su Teleclubitalia.it