tampone solidale napoli

NAPOLI. E’ partita da qualche giorno l’iniziativa del tampone sospeso a Napoli, la possibilità di fare tamponi gratis per chi non ha modo di pagarne uno. Ma sono ad oggi già 500 le prenotazioni per il tampone solidale. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione dalla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus e SaDiSa , insieme con la farmacia Mele e le Terza Municipalità.

A partire dalle 8.30 di domani, la Basilica di San Severo a Capodimonte, accoglierà le persone che hanno prenotato il tampone antigenico. La basilica ha due ingressi, uno laterale, l’altro centrale. Si entrerà da quello laterale e si uscirà dalla basilica dall’ingresso principale. A effettuare i test personale medico che ha aderito all’iniziativa su base del tutto volontaria.

Tampone solidale a Napoli

Ogni giorno saranno effettuati circa 100 tamponi e i risultati, in caso di positività, saranno comunicati alle autorità sanitarie, così come previsto. Si entra solo su prenotazione, contattando il numero 3792151320, e presentando la prescrizione medica, così come previsto dalle disposizioni regionali.

Gli orari per effettuare il test sono: dalle 8.30 alle 14 e dalle 15 alle 20. L’idea di un tampone solidale, al costo di 18 euro, nasce per garantire anche alle fasce deboli la possibilità di sottoporsi allo screening anti-covid, in uno dei quartieri maggiormente colpiti dalla crisi economica legata alla pandemia. Accanto al tampone ‘solidale’ c’è una iniziativa parallela per consentire a chiunque di sottoporsi allo screening: il tampone sospeso. Con una piccola donazione, attraverso una campagna di fundraising, è possibile contribuire a pagare il tampone a chi non può permetterselo. Basta andare sul sito della Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus dove è segnato l’Iban e indicare nella causale ‘Tampone sospeso’.

Oggi, invece, l’iniziativa è partita per i senza fissa dimora. Nel centro La tenda, sono stati sottoposti al tampone gli homeless accolti dalla struttura.

continua a leggere su Teleclubitalia.it