Egregio Direttore
Ci riferiamo al comunicato stampa del 22 Ottobre 2020 dal titolo “Commercialisti, a Napoli Nord c’è la sfida Carboni-Corbello: in lista anche tre giuglianesi” per precisare
che anche nella lista “Odcec 2.0 – Nel segno della continuità determiniamo il futuro”, che ha come candidato Presidente il Collega Francesco Corbello, ci sono 3 giuglianesi ed un candidato di Mugnano e, rispettivamente: Gerardo Carleo, Raffaele Iodice, Arianna Peluso ed Ezio Micillo. Non è, quindi, come voleva farsi intendere, che solo in quella lista ci siano candidati giuglianesi, comunicazione fatta per ottenere il voto dai colleghi del territorio. Il nostro obiettivo è che il confronto elettorale verta su tematiche programmatiche, di sicuro interesse per l’intera categoria. Pertanto, sul tema elettorale in termini di proposta ai colleghi, riprendiamo le parole del candidato Presidente Francesco Corbello, qui di seguito riportate.

“La nostra Categoria sta vivendo un momento cruciale nella Sua evoluzione, compressa da uno Stato che chiede ai Commercialisti senza dare nulla in cambio; dal mercato afflitto, a sua volta, da violenti cali di fatturato soprattutto, in questo momento, a causa della pandemia; oltre che dalla concorrenza dei grandi network e studi professionali. Per questo proponiamo ai nostri elettori un programma basato su nove punti chiave che rappresentano la vera sfida per la nostra professione: specializzazione, digitalizzazione, istituzioni, innovazione, aggregazione, giovani, tempo, trasparenza e tutela. Il territorio tutto, e nello specifico quello dell’area giuglianese, è eccellentemente rappresentato nella nostra lista da donne ed uomini che hanno profuso il massimo impegno nella professione e nella attività sociali svolte, affermando valori etici che dovrebbero distinguere tutti i professionisti.
Sempre nel rispetto del nostro codice deontologico, che non pare noto a tutti, mi preme effettuare un cenno a quanto dichiarato dal dott. Carboni alla Vostra testata giornalistica che, a proposito di “sclerotizzazione”, si candida per la terza volta consecutiva alla carica di Presidente dopo aver ricoperto la carica di consigliere per circa 8 anni tra gli Ordini di Napoli nord e Caserta: non solo a mio avviso ma anche secondo illustri esperti, il sottoscritto è legittimamente candidabile ed eleggibile alla carica di Presidente dell’Ordine.
Inoltre, avremmo preferito sottoporci al giudizio degli elettori invece che essere trascinati, ancor prima del voto, in sede giudiziaria dai Colleghi Carboni e Vallefuoco, estremamente convinti che le elezioni si vincono prima sul campo; confrontarci sui programmi da svolgere sul territorio per tutelare i Colleghi piuttosto che essere continuamente sollecitati, anche sui social, ancor prima del deposito delle liste, dai nostri competitors su argomenti che nulla hanno a vedere con la Professione ed ai quali non abbiamo, a tutela del prestigio della categoria e in aderenza ai principi deontologici, dato alcun clamore. I nostri Colleghi hanno sufficiente memoria e mezzi per rilevare chi abbia elevato, in maniera inappropriata, i toni ed in quali termini. Quanto sopra, solo per chiarire alcune dichiarazioni del Collega Carboni. Nel ringraziarLa per la disponibilità e per lo spazio che ci concede Le auguriamo buon lavoro”.

Comunicato stampa

continua a leggere su Teleclubitalia.it