Identificati i responabili dell’uccisione del gattino ripreso nel video diventato virale in rete. L’animale, purtroppo, sarebbe morto poco dopo per lesioni alla spina dorsale. Il filmato però è finito sotto gli occhi delle forze dell’ordine. I carabinieri hanno individuato e denunciato i reponsabili.

Casoria, gattino preso a calci: i carabinieri li hanno identificati

I carabinieri della Compagnia di Casoria, si apprende dal Mattino, hanno infatti identificato il giovane autore dell’aggressione. Si tratta di un 15enne di Casalnuovo, che adesso dovrà rispondere di maltrattamenti di animali. Il micio, secondo alcune testimonianze, sarebbe deceduto dopo la brutale aggressione.

Denunciato anche l’autore del filmato. Si tratta di un 17enne che ha ripreso la scena per poi postarla e diffonderla sui social network. I militari dell’Arma hanno sequestrato il telefonino utilizzato per postare il video. In questi giorni il filmato ha macinato decine di migliaia di visualizzazione scatenando la rabbia e l’indignazione non soltanto del mondo animalista ma anche di tanti comuni cittadini per la gratuità della violenza inflitta al gatto.



continua a leggere su Teleclubitalia.it