Frattamaggiore. Dopo gli episodi di movida incontrollata, il sindaco Marco Antonio Del Prete impone il “coprifuoco” in città. Non è più consentito riunirsi nelle piazze o nei parchi dalle ore 22 alle 6 del giorno successivo, dal giovedì alla domenica. Fatta eccezione per chi attende in fila il proprio turno per entrare nei ristoranti o in qualunque altra attività commerciale.

Frattamaggiore, il sindaco impone il “coprifuoco” in città

L’ordinanza, appena firmata dal primo cittadino, sarà valida a partire da oggi fino all’8 novembre su tutto il territorio comunale. “E’ fatto divieto assoluto di stazionamento che integri vietato assembramento nel luoghi pubblici all’aperto quali, a titolo esemplificativo, le strade, le piazze e i parchi, dalle ore 22 alle ore 6 del giorno successivo dal giovedì alla domenica”, si legge nell’ordinanza.

“E’ consentito lo stanziamento derivante dalle file di accesso gli esercizi commerciali nel rispetto del distanziamento e dell’obbligo di indossare le mascherine protettive. E’ confermato il divieto di assembramento nei luoghi pubblici o aperti al pubblico nelle restanti ore e giornate. Le disposizioni che precedono escludono le attività produttive per le quali vigono le Linee Guida approvate della Conferenze delle Regione e allegate al vigente Decreto del Presidente del Consiglio nonché quelle adottate dalla Regione Campania”.  

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it