Muore di coronavirus dopo essere andato in vacanza in Calabria. E’ quanto accaduto a un uomo napoletano di 72 anni. La vittima aveva deciso di trascorrere le vacanze a Cariati, sulla costa ionica, in provincia di Cosenza, quando ha cominciato a manifestare i sintomi del Covid-19.

Calabria, napoletano in vacanza muore di coronavirus

Il 72enne probabilmente si è contagiato nella località turistica. Prima ha accusato tosse e febbre, poi le sue condizioni si sono aggravate durante il soggiorno tanto da rendersi necessario il ricovero il 25 agosto presso il reparto di malattie infettive del capoluogo.

Nel giro di pochi giorni infine il trasferimento in terapia intensiva quando i medici hanno constatato che l’infetto non era più in grado di respirare da solo. Ieri il decesso. Si tratta del primo morto di Covid-19 in Calabria dopo tre mesi. L’ultimo, infatti, risale al 29 maggio scorso. In quella circostanza la vittima era una donna di 82 anni deceduta nel Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 98.



continua a leggere su Teleclubitalia.it