Napoli. Palchi montati abusivamente, musica ad alto volume, assembramenti e gente senza mascherina. E’ quanto hanno scoperto gli agenti di Polizia, che hanno provveduto a interrompere tre feste e a sanzionare i responsabili.

Giovedì sera gli agenti del Commissariato San Ferdinando, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in piazzetta Rosario di Palazzo per segnalazioni di assembramenti e musica ad alto volume. Una volta sul posto, le persone presenti si sono allontanate e i poliziotti hanno identificato due uomini che stavano montando alcune casse acustiche su disposizione del manager di un cantante neomelodico che avrebbe dovuto esibirsi per festeggiare una promessa di matrimonio.

Palco per festa di 18 anni

Nella stessa serata gli agenti del Commissariato Dante sono intervenuti in vicoletto 1° Cavone dove era in corso una festa in strada in occasione di un 18esimo compleanno con l’allestimento di un palco che occupava l’intera strada pubblica. Sul posto vi erano numerose persone che, senza il rispetto del distanziamento sociale e senza utilizzare la mascherina, sono state allontanate con difficoltà mentre gli organizzatori, zio e madre della festeggiata, sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti-Covid-19.

Palco abusivo per un altro compleanno

Infine, gli agenti del Commissariato Bagnoli, sempre nella medesima serata, sono intervenuti in via Boezio poiché era stato segnalato un palco in strada con un assembramento di persone.
Lì i poliziotti, dopo aver fatto defluire le tante persone presenti, hanno identificato l’organizzatore. Si tratta di un 34enne napoletano con precedenti di polizia, che ha riferito di aver organizzato una serata canora per il compleanno del figlio minore e lo hanno sanzionato per inottemperanza alle misure anti-Covid-19.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it