bonus 500 euro

Il Ministero dello Sviluppo Tecnologico quindi (dopo l’annuncio del ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano sull’arrivo di fondi europei a sostegno della digitalizzazione e per combattere il digital divide) ha firmato i decreti attuativi e istitutivi del bonus pc e tablet il 10 agosto scorso.

Bonus 500 euro

Il bonus da 500 euro in totale servirà oltre che per l’acquisto di pc e tablet anche per l’attivazione di servizi a banda larga con download (ovvero velocità nello scaricamento dei dati) pari ad almeno 30 Mbps (megabit al secondo).

Una parte del bonus (200 euro), quindi, sarà destinata ad Internet e agli investimenti nelle reti; mentre invece, la restante parte (di 300 euro) sarà destinata alle famiglie senza limitazioni reddituali o ISEE e andrà a finanziare l’acquisto di apparecchi elettronici, pc, tablet per poter agevolmente seguire le lezioni a distanza o lavorare dalla propria abitazione.

Il via libera al bonus PC e internet viene direttamente dall’Unione Europea per contribuire a colmare il divario digitale che si è evidenziato in Italia proprio durante l’emergenza Covid.

A quanto ammonta

L’incentivo varia da un minimo di 200 euro fino a un massimo di 500 euro: è a beneficio di famiglie e imprese per poter dotarsi di strumenti tecnologici che possano essere in grado di avvicinare anche coloro che sono in difficoltà economica al livello minimo di benessere.

In vista del rientro in classe a settembre e in vista della proroga del lavoro in smartworking per la metà dei dipendenti della pubblica amministrazione, il governo ha previsto opportuni aiuti per migliorare e contrastare il divario digitale.

Bonus pc: come fare domanda

Tutte le famiglie che rientrano nei requisiti esposti dal Mise e che intendono richiedere il bonus pc e tablet dovranno farne richiesta seguendo la procedura prevista dal Ministero.



continua a leggere su Teleclubitalia.it