“Viviana non era in cura non seguiva alcuna terapia: ha soltanto preso per 4 giorni 2 pillole e poi ha smesso lei, di sua volontà”. Con queste parole, Daniele Mondello ha commentato le notizie sullo stato di salute mentale della moglie. Viviana, ha continuato, “non aveva con sé alcun bancomat e né i 500 euro come è stato scritto”.

Intanto per domani è stata fissata l’autopsia sul corpo del piccolo Gioele, i cui resti sono stati ritrovati ieri mattini nei boschi di Caronia dopo sedici giorni di ricerche.

Dj morta, trovati altri resti umani e scarpette blu. Domani l’autopsia

Gli inquirenti dicono che si tratta del bambino scomparso lo scorso 3 agosto “con quasi assoluta certezze”, perché sarebbero stati riconosciuti alcuni indumenti del bimbo. A fare l’autopsia sarà Elvira Spagnolo, lo stesso medico legale che ha eseguito l’esame sulla madre del bambino, Viviana Parisi.

Gli inquirenti hanno trovato altri resti umani in queste ore. Utilizzando le motoseghe sono stati disboscati diverse zone a poche centinaia di metri dal luogo in cui un carabiniere in pensione, volontario, ha trovato alcuni resti del bimbo.

Tra gli indumenti trovati ieri vicino ai resti di un bambino di circa 4 anni, compatibili con l’età di Gioele, c’erano anche un paio di scarpette blu, il colore che la mamma, la dj Viviana Parisi, aveva scelto per lui. La notizia, riportata da alcuni quotidiani, è stata confermata da ambienti giudiziari. Oggi, insieme ad altri indumenti trovati tra i rovi della campagna di Caronia, saranno mostrati per il riconoscimento al padre del bambino e marito della donna, Daniele Mondello. Sull’uomo sarà eseguito anche un prelievo per permettere un esame comparativo tra il suo Dna e quello delle spoglie del piccolo.



continua a leggere su Teleclubitalia.it