Denuncia penale e multa da mille euro. Sono le sanzioni previste per chi, rientrato dall’estero, viola l’obbligo di quarantena. E’ quanto dispone l’ultima ordinanza del governatore campano Vincenzo De Luca.

Campania, denuncia penale e mille euro di multa per chi viola la quarantena

La decisione del Presidente della Regione arriva dopo l’incremento di casi di Covid-19 dall’estero, in particolare dall’isola di Malta. “Si rende inevitabile l’obbligo per tutti coloro che tornano nella nostra regione – ha dichiarato De Luca -, di andare automaticamente in quarantena, pena denuncia penale e sanzione di mille euro per chi viola l’isolamento. La quarantena si interromperà ovviamente non appena avuto eventuale esito negativo del tampone. Sollecitiamo il Governo a comunicare in tempi rapidissimi il piano straordinario di controlli nei quali impegnare tutte le forze dell’ordine per il rispetto delle ordinanze”.

Le regole da seguire

Chi rientra dall’estero deve ottemperare a una serie di obblighi: deve contattare la propria Asl e comunicare i dati personali entro le 24 ore successive. Da quel momento scatta l’obbligo di quarantena finché non perviene l’esito negativo del tampone. Di norma entro le 24 ore successive alla comunicazione all’Asl di competenza, il cittadino viene contattato, viene effettuata una breve intervista telefonica a fini epidemiologici e il mattino successivo, presso il proprio domicilio, giunge un team delle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) che effettua il tampone il cui esito viene reso noto in serata o al massimo al mattino successivo. Tutta la procedura dovrebbe concludersi entro le 24/36 ore a meno di centinaia di segnalazioni che giungessero contemporaneamente ingolfando il sistema.



continua a leggere su Teleclubitalia.it