Piomba nell’incubo del coronavirus il piccolo comune del casertano di Conca della Campania. Il sindaco, David Simone, ha infatti comunicato nella serata di ieri che ben quattro concittadini sono positivi. L’indagine epidemiologica che ha portato alla scoperta di quattro casi di Covid-19 nascono a seguito della positività di una badante moldava.

Conca della Campania, quattro positivi: incubo coronavirus nel comune

Nel tardo pomeriggio si sapranno gli esiti di altri tre tamponi prelevati. Tutti i test riguardano persone che sono venute a contatto con la colf che si è scoperta positiva al Coronavirus mentre era in procinto di partire per la Puglia in autobus da Caianello. La donna, probabilmente diretta in Moldavia, presentava una temperatura corporea alterata e problemi respiratori compatibili con il Covid-19. Ora è ricoverata presso il centro specializzato di Maddaloni.

Le autorità sanitarie hanno ricostruito tutti i contatti della badante moldava. I quattro contagiati scoperti ieri sarebbero tutti asintomatici o con sintomi lievi. Sono in quarantena fiduciaria e le loro condizioni di salute sono complessivamente buone.

Il sindaco di Conca della Campania intanto ha annunciato un’intensificazione dei controlli in paese da parte di agenti della polizia e carabinieri invitando i cittadini a utilizzare la mascherina anche all’aperto e intimando di evitare gli assembramenti. Proseguono i contatti con la Regione. Nella piccola comunità dell’alto casertano e nel vicino comune di Caianiello sale la paura per l’esistenza di un probabile focolaio.



continua a leggere su Teleclubitalia.it