Aversa. Si era diplomata da poco ed aveva appena 18 anni Rossana Mazzarella, la giovane deceduta qualche giorno fa a causa di un brutto male contro il quale combatteva da tempo.

Lutto ad Aversa, Rossana muore a 18 anni per un brutto male

Stamane si sono celebrati i funerali dell’adolescente nella chiesa di San Nicola, intorno alle 11. Alla cerimonia funebre hanno partecipato amici, parenti e molti dei suoi docenti per darle un ultimo saluto. La comunità normanna è sconvolta: tutti in città la ricordano come una ragazza sorridente e sempre disponibile con gli altri.

Straziante la lettera scritta dalla professoressa Orabona del Liceo Scientifico “Fermi” di Aversa, in ricordo della studentessa: “Settembre 2015.  Il suono della campanella, la scuola comincia ed è il tuo primo ingresso al Liceo Fermi… e lì, tra i banchi, è scoccata la scintilla, subito empatia. Non succede con tutti gli alunni, ma spesso accade ed è straordinario. Cinque anni intensi, fatti di un quotidiano meraviglioso in cui conoscersi, scoprirsi, stimarsi. Un piglio determinato, un carattere forte, sempre decisa a combattere per raggiungere un obiettivo, per difendere e portare avanti le tue idee. Quella forza l’ho vista crescere in questi due anni, quelli in cui hai dovuto combattere contro il mostro come una guerriera, stringendo i denti, e non concedendoti alcuno sconto. Sei fatta così! Sempre in piedi e a testa alta! Il vuoto che hai lasciato intorno a noi sarà colmato dai ricordi dei cinque anni vissuti fianco a fianco, sarà colmato dal tuo sorriso smagliante, sarà denso dei tuoi involontari insegnamenti, quelli di una piccola, grande donna. Ci hai lasciato una grande “eredità di affetto” che custodirò gelosamente ogni momento. E lasciami dire che è stato per me un privilegio essere stata la tua docente e l’immensa gioia di averti conosciuta colmerà il dolore per la tua assenza adesso. Buon viaggio piccola Rossana”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it