Previsioni meteo luglio 2020

Previsioni meteo luglio 2020. L’alta pressione che da alcuni giorni è tornata protagonista sull’Italia ci regalerà ancora 24 ore di bel tempo ma soprattutto di grande caldo. Tuttavia se da un lato si suderà per il caldo intenso, dall’altro cominceremo a rivedere una maggior ingerenza temporalesca, sintomo di una forma non certo impeccabile dell’anticiclone. Vediamo nel dettaglio come evolverà il quadro meteorologico per le prossime ore e fino a sera.

Previsioni meteo

Come riporta Ilmeteo.it, le temperature raggiungeranno i valori più elevati proprio nella giornata di Venerdì, specialmente al Centro-Nord. In molte località della Val Padana e nelle aree interne centrali torneremo a registrare punte superiori alla media climatologica.

Sulle regioni settentrionali ci attendiamo punte di 37°C in Lombardia, come per esempio nel mantovano; 35°C invece a Milano. In Emilia Romagna sono previsti 36/37°C a Reggio Emilia, Parma e fino a 35°C a Bologna e Ferrara. In Veneto la città più bollente sarà Verona con 36°C.
Anche al Centro la calura si farà sentire, come a Firenze, dove si toccheranno punte di 36°C.

Stesso discorso per molte località della Sardegna interna. E poi ancora 33/34°C a Roma e 32/33°C ad Ancona. Fanalino di coda il Sud dove farà comunque caldo, sia pure con picchi meno elevati. A Napoli, per esempio, ci attendiamo 31°C, 30°C invece a Palermo. Solo la Puglia sarà rovente, con picchi di 36/37°C a Foggia e di 34°C a Taranto e a Bari.

Torna il maltempo

In quanto al tempo il sole splenderà indisturbato su gran parte del Paese fino a sera a parte il ritorno di temporali sparsi sui rilievi alpini in formazione soprattutto nel corso del pomeriggio e della serata con anche qualche goccia di pioggia sulle aree di pianura adiacenti del Piemonte, compresa la città di Torino. Questo ritorno dei temporali è comunque il segnale che l’alta pressione comincia nuovamente a perdere di energia e nelle prossime 24 ore subirà l’ennesimo attacco da parte di correnti d’aria più fresca.

Come finirà poi questo mese di Luglio?

Secondo gli ultimi aggiornamenti del modello americano GFS, crescono le probabilità di una nuova perturbazione atlantica a partire dal 21/22 Luglio, in discesa dal Nord Europa. Come spesso avviene con questo tipo di dinamica atmosferica, maggiormente a rischio di precipitazioni dovrebbero essere le regioni settentrionali. Il consiglio quindi è di tenere un ombrello sempre a portato di mano.

continua a leggere su Teleclubitalia.it