Si moltiplicano le segnalazioni di fuga dalla zona rossa di Mondragone. Altri tre braccianti e cinque residenti sono stati intercettati dalle forze dell’ordine fuori casa. Per loro è atteso l’esito dell’esame del tampone dal laboratorio.

Mondragone, prosegue la fuga dalla zona rossa: intercettate otto persone

Già l’altro ieri alcuni residenti che abitano al confine con gli ex Palazzi Cirio avevano documentato la presenza di alcune persone al di fuori della “red zone”. Ieri, come spiega Il Mattino, le forze dell’ordine hanno intercettato ben otto persone, di cui tre sono braccianti agricoli che erano scappati e avevano eluso i controlli per andare a lavorare. Qualora risultassero positivi al Covid-19, sarà poi opportuno rintracciare tutti i loro contatti per escludere la nascita di nuovi focolai fuori città.

inlineadv

Intanto prosegue l’operazione di screening nella cittadella-focolaio. Su 582 tamponi processati, ben 25 sono risultati positivi. Il governatore Vincenzo De Luca è corso subito hai ripari: ha decretato la zona rossa e, nella stessa ordinanza, ha ripristinato per tutti gli abitanti di Mondragone l’obbligo dell’uso della mascherina anche all’aperto. Sospesi anche gli esami di maturità in città, che proseguiranno con modalità a distanza. “Non è escluso che i nuovi casi registrati in città siano dovuti a immigrati provenienti da fuori nei giorni scorsi”, ha precisato il sindaco Virgilio Pacifico, che ha chiesto un rafforzamento dei presidi.

Il cordone sanitario intorno agli ex Palazzi Cirio durerà fino a martedì, ma non si esclude una proroga della misura qualora emergessero nuovi contagi. I residenti non possono uscire neanche per recarsi a lavoro. Ad assistere le centinaia di persone costrette al lockdown, tra cui molti bambini, il Comune, che sta assicurando le derrate alimentari e altri generi di prima necessità. Ieri sono stati distribuiti seicento pacchi, messi a disposizione dall’unità di crisi regionale, e del pane offerto dai panificatori di Mondragone. I carabinieri, la polizia e i militari dell’esercito presidiano costantemente tutti i varchi di accesso al parco.

related