Nicolas Martino Gragnano

Gragnano. Risponde al nome di Nicholas Di Martino il 17enne ucciso con un doppio colpo di coltello, uno all’inguine e l’altro al torace. Nicolas era residente a Pimonte ed è deceduto in ospedale per le gravi ferite ripotate dopo la lite. L’amico, invece, Carlo Langelotti, 30 anni, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Leonardo di Castellammare.

Gragnano, lite tra ragazzini: Nicholas muore a 17 anni

Secondo la prima ricostruzione, una lite tra giovanissimi è degenerata in violenza. Dalle parole si è passati ai fatti e sono spuntati i coltelli. Il 16enne ha avuto la peggio mentre l’amico, Carlo Langelotti, ha riportato gravissime ferite. Ed è stato proprio il 30enne, a bordo di un’Audi Q3, a trasportare il 16enne in ospedale. Per il più piccolo però non c’era più niente da fare. Langelotti, invece, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

Morte di Nicholas Di Martino: La ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione, tuttavia non ancora confermata dalle forze dell’ordine, potrebbe essersi trattato di una lite avvenuta nella notte nella vicina Gragnano, su via Vittorio Veneto. Ma non è ancora chiaro se e soprattutto con chi sarebbe scattata la lite, così come il “ruolo” dell’uomo di trent’anni che poi ha portato il giovane in ospedale prima di finire ricoverato a sua volta per le ferite riportate: tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti che non escludono al momento alcuna pista.

Agguato nella notte

Dopo l’omicidio di un 16enne, accoltellato al culmine di violenta lite in via Vittorio Veneto, si è registrato un altro grave episodio di violenza a Gragnano. Ieri notte, infatti, un’auto è stata crivellata di colpi. Un 20enne, che era alla guida della vettura, è stato ferito di striscio a un polso. Non si esclude un possibile collegamento con l’accoltellamento avvenuto stanotte, sempre a Gragnano, dove Nicholas Di Martino ha perso la vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it