Forte boato poi la scossa, Roma svegliata all’alba dal terremoto


Un terremoto di magnitudo 3.3 è stato avvertito a Roma alle ore 5.03. La scossa, di breve durata, come conferma l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha avuto l’epicentro, a circa 11 km di profondità, nella zona di Fonte Nuova, ed è stata avvertita distintamente in tutta la Capitale e nelle zone limitrofe. Molta paura e ancora più commenti

Forte boato poi la scossa, Roma svegliata all’alba dal terremoto

Un terremoto di magnitudo 3.3 è stato avvertito a Roma alle ore 5.03. La scossa, di breve durata, come conferma l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha avuto l’epicentro, a circa 11 km di profondità, nella zona di Fonte Nuova, ed è stata avvertita distintamente in tutta la Capitale e nelle zone limitrofe. Molta paura e ancora più commenti sui social dopo “Il boato”.

Terremoto Roma

La più interessata è stata soprttutto la zona Nord Est, fino a Tivoli e Guidonia. Alcune persone sono scese in strada e si sono registrate molte le chiamate ai centralini delle forze dell’ordine. Non risultano per il momento danni a cose o persone, e secondo gli esperti di Ingv i comuni interessati sono Fonte Nuova (a 5 km), Mentana (9), Monterotondo (10), Roma (11), Guidonia (13), Sant’Angelo Romano (14), Riano (15), Ciampino (18), Tivoli (18), Castelnuovo di Porto (19), Sacrofano (19), Palombara Sabina (19), Frascati (20), Formello (20) e Capena (20).

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.