E’ stato pubblicato ieri il primo elenco del bonus spesa del Comune di Giugliano: 1141 le famiglie coinvolte in questa prima fase. Oltre 416mila euro la somma impegnata, a fronte di 1 milione e 200mila euro ricevuti dal Governo aiutare i cittadini in questa fase di emergenza sanitaria. La restante parte sarà ovviamente utilizzata nei prossimi giorni con gli altri buoni. La precedenza è stata data alle famiglie con reddito zero.

BONUS SPESA GIUGLIANO, SI LAVORA AL SECONDO ELENCO

I servizi sociali di Giugliano, guidati dal dirigente Salvatore Petirro, hanno scelto il formato esclusivamente digitale, per evitare assembramenti per il ritiro. I soggetti beneficiari riceveranno un sms sul cellulare con un link, da lì si aprirà una schermata con il codice a barre (Qr code) da utilizzare per gli acquisti nei negozi che hanno aderito alla convenzione col Comune (qui l’elenco). I nomi sono stati pubblicati sul sito istituzionale solo con le iniziali, per tutelare la privacy come prevede la normativa per le persone con disagio socio-economico.

Entro la giornata odierna, la società informatica di Milano incaricata dovrebbe inviare a tutti il messaggio. Gli anziani o chi non possiede uno smartphone, possono contattare telefonicamente gli uffici comunali.

Sono oltre 4mila le domande totali ricevute e gli uffici dei servizi sociali stanno lavorando senza sosta per completare tutte le istruttorie, molte delle quali ricevute inizialmente incomplete che hanno richiesto rettifiche. Già sta stamattina è partito il lavoro per elaborare il secondo elenco che dovrebbe essere pubblicato nei prossimi giorni. Tempi purtroppo lunghi per le procedure con i dipendenti comunali che stanno esaminato migliaia di richieste nonostante l’atavica carenza di personale. Al momento non è possibile stabilire un data certa ma si punta a chiudere il secondo round entro fine settimana.

L’appello resta quello di non recarsi agli uffici che sono comunque chiusi al pubblico per l’emergenza Covid19 ed eventuali assembramenti possono portare anche a sanzioni dalla Polizia Municipale. 



continua a leggere su Teleclubitalia.it