reddito di emergenza come fare la domanda requisiti quando arriva

Reddito di emergenza: come fare domanda, requisiti, quando arriva. Si parla molto in queste settimane di reddito di emergenza. Si tratta di una misura annunciata dal governo che dovrebbe essere inserita nel prossimo decreto aprile che a breve dovrebbe essere varato dal governo. Un nuovo pacchetto di misure economiche per il sostegno a famiglie, lavoratori che sono stati colpiti dall’emergenza Coronavirus.

”Stiamo lavorando, insieme al governo, per proporre un reddito di emergenza per coloro che sono stati ”esclusi dalle altre misure. La platea dei beneficiari potrebbe essere 1 milioni di nuclei, con una media di 2,5-3 membri a nucleo e quindi un totale di 2,5-3 milioni di persone interessate. La spesa sarebbe ”importante”, pari a circa 2 miliardi di euro”. Queste le parole del presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nel corso dell’audizione in commissione Lavoro alla Camera. Tridico ha riferito sui problemi di funzionamento del sito internet dell’Istituto in occasione della richiesta del bonus di 600 euro. ”Il ministro del Lavoro – ha aggiunto Tridico – sta pensando a come poter rivedere, in un periodo d’emergenza, i criteri Isee” per accedere al reddito di cittadinanza”.

inlineadv

Reddito di emergenza: come fare la domanda, l’importo

Sarà “una misura che possa durare qualche tempo, erogata sulla base del nucleo familiare, con una base di partenza di 400 euro fino a un tetto massimo di 800 euro” in base al numero di componenti. Lo ha affermato la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, in un’intervista a Fanpage.

Il Rem spetterà a tutti i lavoratori che non sono coperti dagli ammortizzatori sociali e dagli attuali bonus previsti per far fronte all’emergenza Coronavirus. Per esempio, colf e badanti (che, in realtà, non si esclude possano invece rientrare già nel fondo di ultima istanza previsto dal Cura Italia), altre tipologie di lavoratori autonomi non coperti dagli attuali indennizzi. Saranno compresi, par di capire, anche coloro che lavorano in nero. Si parla di una somma che va da 400 a 800 euro.

Per accedere al Rem con molta probabilità sarà sufficiente presentare l’autocertificazione sostenendo di non avere altri mezzi di sussistenza. In questo modo l’iter sarebbe più che tempestivo. Ma fino a quando il decreto non sarà approvato non si potrà dire nulla di certo.

Reddito di emergenza: quando arriva

La durata del bonus rem potrebbe essere di due mesi o a seconda di quanto durerà ancora l’emergenza Coronavirus. Quando arriva al momento non si sa visto che il decreto che lo prevede ancora non è stato approvato e quindi non si conoscono requisiti e scadenze. Si spera che a maggio del 2020 dovrebbe scattare la fase 2 dell’emergenza e dunque iniziare in maniera graduale l’allentamento delle misure restrittive.

“L’idea del governo – ha spiegato Catalfo – è tutelare tutti, tutti i lavoratori e tutte le imprese. Mi sento ancora di dire che nessuno perderà il lavoro per il coronavirus. Confermeremo, amplieremo e rafforzeremo le misure nel decreto di aprile, anche con importanti investimenti per dare liquidità alle imprese”.

Reddito di emergenza per lavoratori in nero: requisiti, quanto si prende, come chiederlo

 

 

related