protezione civile bollettino coronavirus 30 marzo guariti morti contagiati

Nuovo bollettino della Protezione Civile sull’andamento del coronavirus in Italia. Oggi, 30 marzo, si registrano 1648 nuovi positivi. 812 i deceduti. Il totale dei guariti è di 14620, 1590 in un solo giorno. E’ il numero più alto di persone diventate negative al Covid-19 da quando è iniziata l’epidemia in Italia. Il totale dei positivi è di 101.739, di cui 11.591 morti e 14.620 guariti.

Coronavirus, bollettino 30 marzo: “1648 contagi e 812 morti”

Nel corso della conferenza stampa il Capo del Dipartimento della protezione Civile Angelo Borelli ha comunicato i dati di oggi 30 marzo. Insieme a lui, anche il Direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità Franco Locatelli.

Il bollettino di oggi 30 marzo della Protezione Civile sull’epidemia da Covid-19 sembra registrare un’importante inversione di tendenza: un crollo dei contagi, appena 1648 rispetto ai 3815 di ieri. Boom di guariti. Si rileva invece un incremento dei decessi. Da 756 di ieri, 29 marzo, oggi ne sono 812. Borrelli ha altresì ricordato che ieri le forze dell’ordine hanno denunciate 6550 persone che hanno violato l’obbligo di domicilio e 50 persone positive che hanno violato la quarantena.

Sulla lettura dei contagi interviene Locatelli: “Abbiamo bisogno di un intervallo di tempo maggiore per capire l’andamento, ma è evidente che il numero dei contagi è in calo. Il numero delle persone che hanno bisogno di essere ricoverate in terapia intensiva non è così marcato così prima. In particolare nelle aree di Lodi e di Bergamo il numero di eventi respiratori infettivi per i quali sono stati chiamati mezzi di soccorso si è ridotto. Circa la metà rispetto a metà marzo. Questo ci conferma di quanto le misure di contenimento sociale intraprese hanno prodotto effetti importantissimi”.

Il Bollettino giornaliero sui numeri del contagio del coronavirus in Italia viene fornito in doppia versione, con sottotitoli o senza, ma non può essere commentato dagli utenti. Ogni intervento ha la durata circa di mezzora.



continua a leggere su Teleclubitalia.it