Giugliano. Scarcerato ‘o Pagliaro. Il Magistrato di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere Dott. Marco Puglia ha concesso la detenzione domiciliare ad Abbate Domenico, 67enne giuglianese.  L’uomo era detenuto al carcere di Carinola per un cumulo di pene per porto e detenzione di 2 pistole (una revolver ed una semiautomatica con colpi in canna) illegalmente detenute presso la propria abitazione della zona selcione (storico feudo del clan Mallardo), ricettazione ed altri reati, con una condanna da espiare pari ad anni 6 mesi 2 di reclusione.

BLITZ AL SELCIONE NEL 2016, SCARCERATO ‘O PAGLIARO

L’uomo sarà monitorato dai Carabinieri della Stazione di Giugliano in Campania, diretti dal Maresciallo Alfonso Vecchione.  Accolta così la richiesta dell’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, che tramite una consulenza medico legale di parte, ha chiesto ed ottenuto l’applicazione della detenzione domiciliare per incompatibilità delle condizioni di salute del detenuto con il regime carcerario.

inlineadv

I fatti: – I carabinieri dell’aliquota operativa di Giugliano in campania hanno arrestato in flagranza per detenzione e porto abusivo di armi da fuoco clandestine e munizioni e ricettazione Domenico Abbate domenico, detto “ ’O’ Pagliaro”, 64 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine.  Nel corso di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di un passamontagna, un revolver calibro 38 con matricola abrasa e 6 cartucce nel tamburo e di una semiautomatica calibro 9 con matricola abrasa, colpo in canna e 14 cartucce nel caricatore, che teneva nascosti in mezzo alla biancheria nell’armadio della camera da letto.

related