Virus, fa 30 chilometri per provarci con la cassiera: lei chiama i carabinieri e lo fa denunciare

Virus, fa 30 chilometri per provarci con la cassiera: lei chiama i carabinieri e lo fa denunciare

Trenta chilometri per provarci con una cassiera ai tempi del coronavirus. Il corteggiatore è uscito fuori dalla sua città “sconfinando” in un’altra provincia per fare avances a una ragazza impegnata a lavorare in un supermercato. Lei non ha gradito la visita e ha allertato i carabiniri. Ad essere denunciato un 33enne di Parma, fermato dai militari nel parcheggio del market.

Da Parma a Reggio per provarci con la cassiera: denunciato

Con la sua autovettura il 33enne è uscito di casa e si è spostato nella provincia reggiana per provarci con una dipendente di un grande negozio alimentare. Ora l’uomo è finito nei guai: è stato denunciato dai carabinieri della stazione di San Polo d’Enza alla Procura reggiana per il mancato rispetto del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che limita gli spostamenti.

È accaduto l’altro pomeriggio a San Polo d’Enza, in provincia di Reggio Emilia dove, come in altri territori dell’Emilia-Romagna, le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli delle forze dell’ordine per il rispetto delle misure governative. I carabinieri hanno bloccato il trasgressore nel parcheggio del supermercato. A segnalare la presenza dell’uomo la la cassiera, che a quanto pare non ha gradito le “avances” del 33enne.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.