Ancora partenze da Nord al Sud, molte delle quali sono state bloccate. Qualcuno ha anche pianto alla stazione Centrale di Milano quando si è visto respingere alla partenza dei treni diretti a Salerno e Napoli perché non ha passato i controlli diventati più stringenti dopo le recenti direttive che limitano gli spostamenti.

Milano, fermati alla stazione viaggiatori diretti al Sud

Le forze dell’ordine hanno sottoposto a rigorose e approfondite verifiche dell’autocertificazione e dei documenti dei  passeggeri, non molti di ritorno a casa. Una decina, complessivamente, quelli che non avevano i requisiti.

inlineadv

Numerosi i passeggeri giunti con un’autocertificazione incompleta che hanno dovuto integrarla dopo i suggerimenti dei poliziotti.

Alcuni non ce l’hanno fatta oppure non avevano proprio ragioni comprovate per spostarsi. Al di là di qualche pianto, hanno ripreso le loro valige e sono tornate a casa, salvo un giovane campano che ha cominciato una discussione molto animata con gli agenti prima che fosse mandato via.

Ordinanza su spostamenti

“Esprimo il mio vivo apprezzamento per la tempestività e l’importanza della decisione assunta dal Governo, ed esplicitata dal decreto congiunto del Ministero della Salute e del Ministero dell’Interno, per il blocco di tutte le partenze da Nord a Sud. Questo ci aiuterà a combattere meglio la diffusione del contagio”, ha dichiarato il governatore della Campania Vincenzo De Luca dopo il nuovo decreto che vieta gli spostamenti da un comune all’altro.

related