De Luca chiama Conte: “Misure drastiche per evitare l’esodo da Nord a Sud”

De Luca chiama Conte: “Misure drastiche per evitare l’esodo da Nord a Sud”

Scongiurare quello che già è accaduto le scorse settimane. L’esodo di massa dal nord verso sud è quello che più ha preoccupato e ancora preoccupa il governatore della Campania Vincenzo De Luca. L’effetto di questo esodo di massa delle scorse settimane qui già ha avuto qualche risultato con contagi in alcune famiglie dove appunto erano rientrate persone che vivevano al Nord.

Per evitare ciò, De Luca questa mattina ha avuto un colloquio telefonico con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per chiedere l’adozione di misure drastiche per bloccare gli spostamenti da nord verso sud.

De Luca chiama Conte

“Ho avuto questa mattina un colloquio con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al quale ho sollecitato l’adozione di misure drastiche per bloccare il prevedibile flusso di cittadini di ritorno al Sud e in Campania per la chiusura di attività produttive. Il Presidente Conte ha rassicurato: il Governo sta affrontando questa problematica per le decisioni di merito” ha scritto su Facebook il presidente De Luca.

Intanto, solo ieri sera il premier ha annunciato nuove restrizioni in Italia. Da domani ci sarà la chiusura di tutte le attività produttive non essenziali. Restano aperti supermercati, farmacie, edicole e tabaccai. La misura, ha spiegato Conte, è necessaria per fermare il contagio.

“La decisione di oggi è quella di chiudere nell’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia cruciale a garantirci beni, servizi essenziali. Abbiamo lavorato tutto il pomeriggio per stilare una lista dettagliata in cui sono indicati i servizi di pubblica utilità per il funzionamento dello stato in questa fase di emergenza. Continuano a rimanere aperti supermercati e generi alimentari di prima necessità. Nessuna restrizione sugli orari di apertura dei supermercati. Non c’è ragione di fare corse agli acquisti” ha continuato.

Nuovo focolaio in Campania

Intanto è notizia di oggi che in Campania c’è un nuovo focolaio di Coronavirus. Nella zona dell’agro nocerino sarnese si sono verificati troppi casi per questo la task force valuta la quarantena per i comuni di Angri, Pagani, S. Egidio Montalbino.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.