Coronavirus, c’è la dodicesima vittima: è un uomo di 69 anni

Coronavirus, c’è la dodicesima vittima: è un uomo di 69 anni

Arriva la dodicesima vittima da coronavirus: la prima in Emilia-Romagna. Si tratta di un uomo di 69 anni proveniente anche lui dal focolaio di Lodi. Aveva già patologie pregresse di natura respiratoria.

Emilia, la 12esima vittima da coronavirus

Ad annunciare un’altra vittima è il capo della Protezione Civil, Angelo Borrelli, nel corso della conferenza stampa. Attualmente i contagi salgono a 374 persone, quasi tutte concentrate tra Lombardia e Veneto. Il presidente del Consiglio chiede “coesione e collaborazione” a Regioni e forze politiche.

Il capo della Protezione Civile sottolinea come nel nostro Paese sia già stati eseguiti “9462 tamponi“, di cui circa il 95% sono risultati negativi. La Lombardia resta la Regione più colpita e tra i 258 casi ci sono anche quattro minorenni: una bimba di 4 anni di Castiglione d’Adda, comune che si trova nella zona rossa, ma anche di due bambini di 10 anni e di un ragazzo di 15. Nessuno è grave, due sono già stati dimessi.

Martedì i casi di coronavirus in Italia hanno superato i confini del Nord e ci sono state nuove vittime, tutte già con altre patologie. I contagi per ora sono però riconducibili al Lodigiano e la Lombardia rimane appunto l’area più colpita. Seguita dal Veneto con 71 casi, poi l’Emilia Romagna (30). Rimangono 3 i casi in Piemonte, Lazio (la coppia cinese e il ragazzo già guarito) e Sicilia, sono due in Toscana e Liguria e uno a Bolzano. Un primo caso di positività è stato registrato anche nelle Marche.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.