Coronavirus, due nuovi casi a Venezia. Lo conferma il governatore Zaia

Coronavirus, due nuovi casi a Venezia. Lo conferma il governatore Zaia

“Abbiamo i primi due contagiati anche a Venezia”. Lo ha annunciato il governatore del Veneto questa mattina Luca Zaia.

Coronavirus, Venezia: due nuovi casi

Il Veneto è tra le Regioni dove nei giorni scorsi sono comparsi i casi di Coronavirus. In queste ore se ne stanno riscontrando di altri. Per Venezia si tratta di due anziani di 88 anni che sono ricoverati in terapia intensiva nell’ospedale cittadino.

“Stiamo lavorando a un provvedimento, vi daremo comunicazioni nel giro di qualche ora – ha spiegato Zaia -. Gli 8 cinesi messi sotto osservazione per capire se tra loro ci fosse il paziente zero sono tutti negativi, le prove sierologiche non hanno dato risposte. Se da un lato è una buona notizia perché significa che sono 8 persone non infette, dall’altro se non troviamo il paziente zero dal punto di vista epidemiologico vuole dire che il virus è più di quello che si possa pensare”.

Sempre in Veneto, nel solo focolaio di Vò Euganeo si contano adesso complessivamente 19 contagi.

Il totale dei casi in Italia

Sono più di 100 le persone colpite nel nostro Paese in cinque Regioni stando all’ultimo aggiornamento della Lombardia fornito dal presidente della Regione Attilio Fontana: «I numeri della notte porta a 89 infettati» in Lombardia ha spiegato in conferenza stampa. Numeri che aggiunti ai casi noti tra Veneto, Emilia Romagna, Lazio e Piemonte, porta il totale a superare i 100 contagi.

L’ultimo caso reso noto è quello di uno studente 17enne residente in un paese della Valtellina, che studia però all’istituto agrario di Codogno, il comune focolaio del lodigiano. Venerdì ha iniziato ad avere la febbre e gli è stato fatto il tampone all’ospedale di Sondrio. Il ragazzo è uno dei primi casi in cui il contagio si verifica al di sotto della media di età. I dati dei contagi sono purtroppo in continua evoluzione e la prudenza sui numeri e sui casi è come sempre obbligatoria.

Il sindaco Beppe Sala di Milano ha chiesto al presidente della Regione Fontana di chiudere le scuole da domani per l’intera settimana.

Ferma la serie A

Intanto per oggi sono state annullate le manifestazioni sportive nelle due regioni colpite da coronavirus comprese le tre gare di serie A Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari. Anche Torino-Parma è stata rinviata a data da destinarsi a causa dell’emergenza coronavirus. L’incontro era in programma questo pomeriggio alle 15 all’Olimpico Grande Torino.

La quarantena

Intanto sta per finire il periodo di isolamento al policlinico militare del Celio a Roma per gli otto italiani rimpatriati dalla Cina con in volo dell’Aeronautica militare il 9 febbraio scorso per l’emergenza coronavirus.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.