Napoli. Gioia al Monaldi, Ilaria è stata estubata e respira autonomamente

Napoli. Gioia al Monaldi, Ilaria è stata estubata e respira autonomamente

Napoli. Ilaria S. è stata estubata e, attualmente, respira autonomamente. E’ l’ultimo bollettino medico giunto direttamente dall’ospedale Monaldi dove la piccola è ricoverata dopo aver subito un delicatissimo trapianto al cuore.

Ilaria è stata colpita da un virus dopo aver lottato contro il cancro e viveva con un cuore artificiale. Grazie all’equipe del medico giuglianese Andrea Petraio, Ilaria finalmente è riuscita ad avere un cuore nuovo.

La bimba resta ricoverata in terapia intensiva, in box di isolamento. La prognosi è ancora riservata, sebbene quello di oggi sia un importante passo in avanti nel percorso di guarigione della piccola paziente.

Napoli, il trapianto al Monaldi

L’intervento è stato di notevole complessità. All’opera una equipe numerosa guidata dal primarioAndrea Petraio, giovane cardiochirurgo di riconosciuta bravura: napoletano di Giugliano, self made man, ha rifiutato numerose proposte di lavoro all’estero per restare nella sua terra. Con lui sono in sala operatoria cardiochirurghi bravissimi, tutti giovani, tutti della nostra zona, tra Caserta e Napoli, e personale paramedico su base volontaria. Particolare è anche la composizione dell’equipe di anestesisti e rianimatori che seguono secondo per secondo l’intervento: Ilaria è sottoposta ad una lunghissima sedazione.

Leggi anche

Napoli. Trapianto di cuore alla piccola Ilaria, il “miracolo” del chirurgo di Giugliano



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.