OpenartAward, Premio alla Pubblicità: premiata la The Club Factory per la campagna O’ben

OpenartAward, Premio alla Pubblicità: premiata la The Club Factory per la campagna O’ben

Saranno le sale del Consolato di Francia a Napoli dell’Istitut Français “Grenoble” (Via Francesco Crispi, 86), a ospitare, sabato 23 novembre 2019 dalle ore 17.00, la serata finale di OpenartAward 2019 – Premio alla Pubblicità, concorso nazionale riservato alle aziende nazionali ed europee, che si sono contraddiste nel settore della comunicazione e del marketing.

Anche quest’anno, per l’ottava volta, sarà l’attrice Kiara Tomaselli (interprete, tra gli altri, nella scorsa stagione, del pluripremiato film “l’Esodo”) a condurre la serata, inaugurata dal performer Gennaro Patrone, con un omaggio a Totò, e dallo showman Diego Sanchez, con le sue interpretazioni canore. È inoltre prevista la speciale presenza di Lorenzo Licitra, vincitore di X-Factor 2017.

Ideato e organizzato da Openart (istituto che da venti anni svolge a Napoli corsi di comunicazione e grafica pubblicitaria), OpenartAward è l’unico premio in Italia nel settore ad avere una valenza “istituzionale”.

Negli anni, infatti, il premio ha ottenuto i patrocini di Commissione Europea, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Campania, Comune di Napoli, Camera di Commercio, UNA (Aziende della comunicazione unite), ed è stato insignito dalla medaglia del Presidente della Repubblica nel 2014.

Partner dell’edizione 2019 sono Centro Stampa Therapoint, Banca di Credito Popolare, NapoliFilmFestival, ArtistiInVetrina, Cartiere Fedrigoni, Cinemaitaliano.info, IVO digital provider, Planet Stand Creation, LaBuonaTavola Magazine, Be Different, scOOgnizzo.

Un ringraziamento speciale è riservato all’Istitut Français Grenoble di Napoli e al Console di Francia a Napoli, Laurent Burin Des Roziers, per la disponibilità ad accogliere la cerimonia di premiazione, dove sarà allestita l’esposizione di tutti i lavori dei finalisti.

OpenartAward nasce come premio alla pubblicità, autentico “pretesto” per evidenziare quanto l’enorme potenzialità del settore della comunicazione possa essere traino commerciale per l’economia, ed è rivolto a tutte le aziende italiane che si occupano di comunicazione.

“Creare un premio alla pubblicità – sottolineano gli organizzatori Federico Donatelli e Mariella Fittipaldi – in cui s’invitano le agenzie ad iscrivere i propri artworks accompagnati da schede che ne descrivessero tecniche e percorsi realizzativi, e sottoporre ai nostri studenti questi lavori per valutarne l’efficacia comunicativa, grafica, estetica e realizzativa, è stata l’idea vincente che ha reso in pochi anni OpenartAward il premio più qualificato con il più alto numero di partecipanti tra le manifestazioni nazionali dedicate alla comunicazione pubblicitaria”. 

Infatti, a quest’ottava edizione hanno aderito ben 144 agenzie, di cui 28 provenienti dall’estero, che hanno iscritto 1098 lavori in rappresentanza di 703 brand.

La giuria di Openartaward, caratteristica importante e originale del concorso, è costituita per intero da studenti, che frequentano i corsi di grafica e comunicazione pubblicitaria presso l’Istituto Openart di Napoli.

Gli allievi hanno, così, l’incredibile opportunità di osservare, analizzare e toccare con mano il lavoro dei grandi professionisti della grafica (oltre che l’onore e l’onere di valutarlo), e, al contempo, i professionisti hanno modo di testare la propria creatività comunicativa su un campione attento alle evoluzioni delle tendenze della comunicazione pubblicitaria. Si crea in questo modo un ponte concreto tra il mondo della formazione e il mondo del lavoro.

Per ognuna delle quattordici categorie in concorso (composta da una short list di otto candidati) sono previste tre targhe (oro, argento e bronzo), e, durante la serata, saranno inoltre assegnati una serie di premi “speciali” messi a disposizione dagli sponsor della manifestazione.

La partecipazione a OpenartAward, offre, in ogni caso, un’esposizione mediatica aziendale, e, dunque, un’ulteriore promozione indiretta del prodotto soggetto della pubblicità, con cui si partecipa e, dalla scorsa edizione, i lavori premiati sono pubblicati in uno speciale catalogo.  

Sono previsti, durante la manifestazione, incontri e iniziative collaterali indipendenti dal premio, per offrire maggiore esposizione alle agenzie, migliorare il contatto tra gli studenti e le aziende, e favorire sinergie tra le agenzie di comunicazione, ampliando il mercato dell’intero comparto.

OpenartAward 2019 – Premio alla Pubblicità

Sabato 23 novembre 2019 ore 17.00 @Istitut Français “Grenoble”

Info, orari e inviti al numero 0815448397 email [email protected]

web www.openartgrafica.com www.openartaward.it 

I numeri della VIII edizione di OpenartAward (2019)

lavori in concorso: 1098

agenzie partecipanti: 144 (28 estere, 18 regionali, 98 provenienti dal resto d’Italia)

brand rappresentati: 703

votanti: studenti OpenArt  degli anni accademici 2017/18 e 2018/19

patrocini: Rappresentanza in Italia della Commissione Europea • Ministero Sviluppo Economico • Regione Campania • Comune di Napoli • UNA • il premio è stato insignito nel 2014 con la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana

partners: Banca di Credito Popolare, NapoliFilmFestival, ArtistiInVetrina, Cartiere Fedrigoni, Arti Grafiche Therapoint, Cinemaitaliano.info, IVO digital provider, Institut Français, La Buona Tavola Magazine, Be Different, Planet Stand Creation, ScOOgnizzo.

La Shortlist (8 lavori prescelti dalla giuria per ognuna della 13 categorie)

Logos

AdsGlen (Milano), Code (Barcelona – Spagna), Flag (Napoli), Human Creative (Roma), Koolbrand (Vigo – Spagna), Popcomm (Siena), Projet Noir (Malta), Tutto (Napoli)

Print Adv

Glum (Siena), Goicomunicare (Salerno), Guerra&Partners (Bari), GWC (Milano), Curve studio (Torino), Sed+ (Oristano), Touchè (Bologna), Tunnel (Milano)

Outdoor

Glisbo (Cagliari), Glum (Siena), Jacleroi (Parma), Parnaso (Sevilla – Spagna), Pubblifarm (Bergamo), Reddrop (Catania), Sed+ (Oristano), Tamtam (Catania)

Social marketing

Audiocomm (Catania), Copiaincolla (Mantova), Emagraphic (Caserta), Milk (Vicenza), OGI (Napoli), Quom3 (Sassari), Tamtam (Catania), Tecnostudi (Bologna)

No-Profit

AGS (Salerno), Barbara Zorzi (Padova, Holbein&Partners (Treviso), Ideacomunicazione (Roma), Emanuele Marazzi (Milano), Publifarm (Bergamo), SpazioVision (Milano), The Club Factory (Napoli)

Integrated Marketing

Assault (Palermo), Insight (Salerno), MGP (Milano), Popcomm (Siena), Publifarm (Bergamo), SGS (Napoli), Zeus (Vicenza), Barbara Zorzi (Padova)

Web

Avenire (Napoli), DGlen (Milano), Glum (Siena), Involucra (Torino), Mediasoul (Napoli), Roll Studio (London – UK), Tunnel (Milano), Yellowball (London – UK)

Packaging

Addivenire (Catania), Artificio (Lucca), Koolbrand (Vigo – Spain), Contatto (Crotone), Jacleroi (Parma), Mand (Perugia), Mutart (Napoli), Curve creative (Torino)

Label

Basile (Avellino), Holbein&Partners (Treviso), Human Creative (Roma), Publifarm (Bergamo), Bulldog (Barcelona – Spagna), RedFish (Sassari), Red Drop (Catania).

Direct marketing

Artificio (Lucca), Audiocomm (Catania), Cocchi&cocchi (Modena), Glum (Siena), Holbein&Partners (Treviso), Mediasoul (Napoli), Projet Noir (Malta), Vart (Milano)

Corporate video

AGS (Salerno), Involucra (Milano), Jacleroi (Parma), Milk (Vicenza), OWL (Treviso), Promos (Rimini), Publifarm (Bergamo), Sidebloom (Pisa)

Video advertising

Audiocomm (Catania), Gotonet (Cagliari), Milk (Vicenza), Publione (Forlì), TamTam (Catania), Sed+ (Oristano), SGS (Napoli), Tuttuu (Napoli)

Animate ads

Arsenale (Aosta), Glum (Siena), Human Creative (Roma), Involucra (Milano), NoClaim (Nice – France), OWL (Treviso), Publifarm (Bergamo), 

Rumble (Valencia – Spain)

Premi Speciali istituiti da alcuni sponsor ed enti patrocinanti

Premio Speciale “Europe”

Premio Speciale “Therapoint”

Premio Speciale “Planet Stand Creation”

Premio Speciale “Be Different”

Premio Speciale “Stefano Mandolese”

Premio Speciale “La Buona Tavola Magazine”

Premio Speciale “cinemaitaliano.info”

Premio Speciale “IVO digital provide”

Premio Speciale “ArtistiInVetrina”

Premio Speciale “Fedrigoni”

Premio Speciale “UNA”

Premio Speciale “NapoliFilmFestival”

Premio Speciale “Comune di Napolil”

Premio Speciale “Banca di Credito Popolare”

Premio Speciale “ScOOgnizzo”

Concorrono a questi premi speciali, oltre a quelli già presenti nelle altre short-list

Resistencia (Valencia – Spagna), Agrelli&Basta (Napoli), Biagio Di Stefano (Napoli), Doppiavù (Salerno), Graphicnart (Napoli), Kromo (Napoli), La Regina (Cosenza), Xd (Avellino), 21ilab (Milano)

OpenArt Napoli – Corsi di grafica, pubblicità e comunicazione visiva 

OpenArt opera nel mondo della comunicazione utilizzando due canali convergenti: la gestione di una agenzia pubblicitaria e la gestione di corsi finalizzati alla formazione di figure professionali primarie all’interno di una agenzia: l’art director, il graphic designer, il web designer, il video editor.

L’istituto svolge dal 1999 corsi di formazione esclusivamente nell’ambito della comunicazione visiva (grafica, web design, videoediting, fotografia, etc.), fornendo una preparazione che ha consentito a numerosissimi allievi di inserirsi con profitto nel mondo della pubblicità. La metodologia acquisita in questi anni garantisce ai nostri allievi una competenza ed una autonomia tale da poter affrontare qualsiasi problematica legata alla progettazione ed alla realizzazione di ogni lavoro nell grafica, nel web, nel video, foto, etc.

Competenze ed esperienze acquisite in oltre 25 anni lavorando per agenzie e per clienti quali Jhonson&Jhonsons international, JWT italia, JWT international, Regione Campania, Araba Fenice, Kenno, Pubblitaf, Pubbliemme, BricàBrac, NapoliCity, il Mattino, Comune di Napoli, Enti Provinciali Turismo di: Napoli, Salerno, Benevento, Caserta e Avellino, Ministero pari opportunità, Ass. Sport turismo e spettacolo di Napoli, Renault Italia, Isveimer, FIAT, ERSAC, IRVAT, Caffè Passalacqua, Camera Commercio Napoli, Università federico II, OMIL, Officine Leone, Poste Italiane, Margaritelli, Mustilli, Fattoria la Rivolta, Credito Italiano, Hotel Vesuvio, ERSVA, Università Parthenope, 2a Univerità di Napoli, Aziende Autonome Soggiorno Turismo di: Napoli, Sorrento, Pompei, Capri, Cava de’ Tirreni, Ischia e Pozzuoli, ALSIA, LNG, Omnitel, Seaborne, Museo archeologico Nazionale, Parco nazionale del Pollino, Terme di Agnano, Comitato organizzatore G7, Parco Naz. del Cilento, Banco di Napoli, garantiscono un’esperienza unica che viene messa a disposizione di ogni allievo.

I corsi OpenArt prevedono classi con max 10 allievi, ognuno dei quali dispone di un Apple iMac di nuova generazione: uno standard nel mondo della grafica. Le “classi” sono in realtà  “gruppi di lavoro”, dove l’apprendimento del singolo s’integra con quella degli altri, diventando, così, conoscenza comune.

I corsi Openart, inoltre, non sono frammentati in decine di tipologie: non bisogna seguirne due o addirittura tre (con aggravio di tempi e costi) per completare la formazione: ogni corso è assolutamente esaustivo. Le postazioni delle aule sono simili ad un ufficio grafico di un’agenzia di comunicazione (computer in rete wifi con stampanti, scanner, web a fibra ottica)  Nei corsi ci si trova immersi in un campus, dove bisogna conoscere (e risolvere) le problematiche progettuali. 

E’ come una “bottega d’arte”, in cui s’impara “il mestiere”. “Imparare il mestiere” non significa solo essere “creativi” nella fase progettuale, ma significa anche “ideare”, tenendo conto del flusso di lavoro susseguente: saper dimensionare il progetto, conoscere la stampa, gli allestimenti, conoscere le carte, saper ottenere colori coerenti, utilizzare i colori di quadricromia o i colori Pantone, preventivare i costi. Insomma, imparare il mestiere significa anche “sporcarsi le mani di inchiostro”.

Le plusvalenze dei corsi OpenArt

le classi

I corsi Openart prevedono da sempre gruppi di studio con max 10 allievi, ognuno dei quali dispone di un computers iMac di nuova generazione: uno standard nella grafica professionale.

 

openartMagazine

Gli allievi dei corsi partecipano attivamente alla progettazione ed alla realizzazione della rivista openartMagazine: una ulteriore occasione di crescita professionale e di arricchimento del curriculum. Siamo gli unici in Italia ad offrire questa opportunità!

 

openartDO.

La comunicazione di Openart viene affidata ai nostri studenti che, di fatto, progettano la grafica dei nostri manifesti, siti, brochures…

openartLAB

Il corso include un numero di lezioni (ca. 16) dedicate alle applicazioni pratiche nelle quali verranno progettati una serie di lavori utilizzando materiali messi a disposizione da agenzie di rilevanza nazionale. Inoltre è possibile utilizzare l’aula LAB per svolgere in autonomia qualsiasi lavoro

 

openartAward

una opportunità didattica “incredibilmente unica” che consente ai nostri studenti di “toccare con mano” il lavoro dei professionisti della grafica e della pubblicità. 

openartKNOW

Nell’ambito di “openartAward”, i grandi nomi della comunicazione campana terranno una serie di incontri/workshop  con gli studenti.

openartLiveschool 

Gli studenti hanno progettato e realizzato la campagna di comunicazione per il NapoliFilmFestival 2018 (complessa ed articolata), riuscendo a portarla a termine nei modi e nei tempi richiesti dal committente. 

Una vera prova di abilità professionale, iniziata con l’edizione 2017, continuata nel 2018, 2019 del NapoliFilmFestival e che proseguirà anche per l’edizione 2020.

Openart, inoltre, è impegnata nella realizzazione di progetti grafici ed audiovisivi con il Comune di Napoli, Flag, cinemaitaliano.info 

Un bagaglio di esperienza lavorativa (e curriculare), dunque, che si acquisisce già durante lo svolgimento del corso.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.