Napoli, aveva consegnato pizza al Papa. Arrestato pizzaiolo del centro

Napoli, aveva consegnato pizza al Papa. Arrestato pizzaiolo del centro

Arrestato noto pizzaiolo nonché uno dei gestori della pizzeria “La figlia del Presidente”. Si tratta di Vincenzo Cacialli, 40enne, di Napoli. L’uomo è accusato di aver truffato anziani e pensionate ed è finito in manette a Genova colto in flagranza di reato.

La popolarità

Vincenzo è noto alle cronache per aver consegnato una pizza al Papa durante la sua visita a Napoli. È il 23 marzo del 2015. Papa Francesco riceve una pizza con i colori del Vaticano. Mozzarella di bufala, pomodorini gialli e la scritta «W il Papa». A fare il gesto proprio lui: Vincenzo «Enzo» Cacialli, all’epoca 43 anni. In un giorno Enzo divenne «Il pizzaiolo del Papa» e viene celebrato da giornali e tv, compresa la Cnn.

Arrestato il pizzaiolo del Papa

L’arresto risale a lunedì scorso. Il pizzaiolo è a Genova.  Le indagini dei poliziotti sono scattate dopo una serie di accertamenti condotti nel capoluogo ligure e a Torino, dove il l’uomo è finito in manette in in flagranza di reato in corso Vittorio Emanuele, per aver raggirato una donna di 85 anni. Cacialli è stato trovato in possesso di anelli e gioielli che appartenevano alla donna. La storia è raccontata dal Secolo XIX.

Cacialli usava la tecnica del finto avvocato: fingeva d’essere un legale specializzato in incidenti stradali e raccontava agli anziani che metteva nel mirino di essere l’assistente di loro giovani parenti coinvolti in sinistri. «Sono il legale Demichelis, suo nipote ha provocato un incidente e ha bisogno urgente di soldi perché si trova in carcere». Così intascava il denaro e spariva. A Genova è accusato di aver truffato quattro anziani.

SEGUI LE NOTIZIE DEL GIORNO

SEGUICI SULLA NOSTRA FANPAGE

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.