napoli rissa stazione

Una rissa violenta è scoppiata all’esterno della stazione centrale di Napoli, feriti un poliziotto e una guardia giurata. Gli agenti della Polfer sono intervenuti per sedare la zuffa tra quattro stranieri avvenuta all’esterno dello scalo ferroviario.

I poliziotti, con l’ausilio dei militari impegnati nell’operazione “Strade Sicure” e delle guardie giurate in servizio in stazione, sono riusciti a ristabilire la calma e a bloccare quattro contendenti, tre uomini e una donna di nazionalità nigeriana.

Si tratta di O.D. classe 1989, M.O., classe 1980, D.V. , classe 1990, condannati a 9 mesi di reclusione. Poi U.T., classe 1993, ritenuto responsabile anche degli ulteriori addebiti e condannato ad un anno di reclusione.

Nella ressa uno dei partecipanti ha riportato ferite alla fronte e al labbro con prognosi di dieci giorni. Anche un poliziotto e una guardia giurata sono dovuti ricorrere alle cure del 118 per le contusioni riportate, con prognosi rispettivamente di sette e tre giorni.

Gli agenti hanno condotto i quattro fermati in ufficio per gli accertamenti di rito e dai controlli in banca dati è emerso che erano tutti irregolari sul territorio nazionale. Arrestati per rissa e denunciati per la legge sull’immigrazione, a uno di loro si è aggiunta anche l’accusa di lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. I quattro sono stati giudicati con rito per direttissima.

SEGUI LE NOTIZIE DEL GIORNO

SEGUICI SULLA FANPAGE

continua a leggere su Teleclubitalia.it