Casa a luci rosse scoperta dai carabinieri nel casertano, “prestazioni” a 50 euro

Casa a luci rosse scoperta dai carabinieri nel casertano, “prestazioni” a 50 euro

Santa Maria Capua Vetere. I carabinieri hanno scoperto nei pressi dell’ex carcere San Francesco nel comune di Santa Maria Capua Vetere una vera e propria casa a luci rosse.

A destare sospetti era il gran via vai di uomini di tutte le età che frequentavano la casa. I militari dell’arma, dopo numerose segnalazioni hanno dunque fatto irruzione nella notte.

Al loro arrivo i carabinieri si sono trovati di fronte ad una vera e propria alcova. A gestire la casa a luci rosse, due quarantenni di origine cinese, che si prostituivano seguendo uno schema ben preciso. Adescavano i clienti tramite annunci sul web, i clienti stabilivano un contatto telefonico ed il pagamento avveniva al momento dell’incontro.

Dalle indagini è emerso che i loro clienti fossero uomini di tutte le età e di ogni estrazione sociale. Inoltre, le donne mostravano un vero e proprio tariffario ai frequentatori. Il prezzo si aggirava intorno ai 50/60 euro che variava poi in basa al tipo di “prestazione”.

L’appartamento è ora sottoposto a sequestro, le due donne sono state identificate, mentre non è emersa al momento nessuna responsabilità da parte del proprietario dell’appartamento, completamente ignaro dell’attività che si svolgeva all’interno.

 

SEGUI LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.