Calvizzano, convegno su legalità con sottosegretario Gaetti: “Denunciare è giusto e conviene”


Calvizzano. Nell’ambito delle numerose attività itineranti messe in campo ogni anno attraverso pubbliche manifestazioni, tese a creare nei cittadini consapevolezza e partecipazione attiva nel contrasto alle illegalità, supportando l’azione degli inquirenti e delle forze dell’ordine, l’Associazione Antimafia Antonino Caponnetto ha organizzato, con attività di coordinamento affidata al dottor Salvatore Carli dell’Associazione e conosciuto per il

Calvizzano, convegno su legalità con sottosegretario Gaetti: “Denunciare è giusto e conviene”

Calvizzano. Nell’ambito delle numerose attività itineranti messe in campo ogni anno attraverso pubbliche manifestazioni, tese a creare nei cittadini consapevolezza e partecipazione attiva nel contrasto alle illegalità, supportando l’azione degli inquirenti e delle forze dell’ordine, l’Associazione Antimafia Antonino Caponnetto ha organizzato, con attività di coordinamento affidata al dottor Salvatore Carli dell’Associazione e conosciuto per il suo ruolo di funzionario della Prefettura di Napoli, d’intesa con l’Associazione Nazionale Vittime Usura Estorsione e con la collaborazione dell’Associazione Carabinieri, Sez. di Giugliano, il convegno sul tema “Invasività criminale sui territori dei Comuni al Nord di Napoli, gli effetti sulla sicurezza dei cittadini e sulle attività economiche”.

Il Convegno si è presso la sede del Consiglio comunale di Calvizzano, Ente commissariato per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso. Lo scopo del convegno è stato quello di richiamare l’attenzione sui fenomeni criminali delle estorsioni, riciclaggio e controllo monopolistico di attività economiche in quei territori, spronare le vittime di episodi estorsivi a denunciare, potendo usufruire delle misure premianti previste dalla leggi 108/96 e 44/99, nonché sulle problematiche correlate alla sicurezza dei cittadini con riferimento al ruolo dei Sindaci. L’iniziativa è stata condivisa dalla Commissione Straordinaria del Comune di Calvizzano, presieduta dal Vice Prefetto dr. Luca Rotondi, vicario presso la Prefettura partenopea, che ha fornito ogni supporto organizzativo e logistico affidato ai sovraordinati dottor Biagio Chiariello e Antimo Orefice. Il parterre è stato ricco di ospiti illustri.

E’ iniziato con i saluti di Francesco de Notaris -vice segretario nazionale Associazione Antimafia Caponnetto-, Domenico Cagnazzo -Generale CC a. r. Ispettore A.N.C. per la Regione Campania-, Franco Malvano -Presidente Commissione Anti-racket e Antiusura del Consiglio regionale della Campania-, Luca Rotondi -Vice Prefetto è numero due presso la Prefettura di Napoli nonché Presidente della Commissione Straordinaria di Calvizzano. I relatori presenti sono: Luigi Gaetti -Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno- , Franca Decandia -Fondatrice e Presidente ANVU-, Lucio Vasaturo -Capo Centro DIA di Napoli-, Maria Antonietta Troncone -Procuratore capo presso la Procura di Santa Maria Capua Vetere-, Domenico Tuccillo -Presidente dell’ANCI Campania-, Annapaola Porzio -Prefetto e Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura. Il dibattito è stato moderato dal giornalista Paolo Chiariello “giornalista scomodo alla mafia” e autore di diversi libri, in ultimo la “La Mafia è buona”.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.