Elisa Bascià morta cavallino lecce incidente

Finisce in tragedia l’incidente avvenuto a Cavallino. Morta a 21 anni Elisa Bascià. La giovane era ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi del capoluogo salentino. Il pirata della strada, un ragazzo ancora minorenne, nella giornata di ieri si è consegnato alle forze dell’ordine.

L’incidente in cui è morta Elisa si è consumato la notte tra sabato e domenica, proprio nel comune di Cavallino, all’altezza di via Leuca, all’incrocio con via Carducci. La 21enne viaggiava in sella a uno scooter con un’amica quando, per ragioni ancora da accertare, sono andate a scontrarsi con una minicar, guidata dal minore che si è costituito ieri. Non si era fermato a prestare i primi soccorsi. Con il decesso della giovane, l’accusa potrebbe essere di omicidio stradale e non più di omissione di soccorso.

I sanitari del 118 sono comunque giunti sul posto ed hanno portato le ragazze in ospedale. A destare maggiori preoccupazioni erano proprio le condizioni della 21enne. Infatti era stata immediatamente sottoposta a un intervento chirurgico e poi ricoverata nel reparto di Rianimazione. Purtroppo non è riuscita a vincere la sua battaglia nonostante le preghiere e gli incoraggiamenti di amici e parenti. In queste ore si stanno moltiplicando su Facebook tanti messaggi di cordoglio in memoria di Elisa Bascià.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it