Caserta, paziente tenta di uccidere compagno di stanza: Giuseppe muore soffocato

Caserta, paziente tenta di uccidere compagno di stanza: Giuseppe muore soffocato

Caserta. Non ce l’ha fatta Giuseppe D.P., l’uomo aggredito nella notte nella struttura privata di Caserta dove era ricoverato. Si è spento all’ospedale civili di Maddaloni dove era stato trasportato, dopo essere stato assalito da un altro paziente della clinica. A dare la notizia è Edizione Caserta.

Stando alla ricostruzione della polizia, l’uomo – un 68enne,  sarebbe stato soffocato con dell’ovatta, probabilmente al termine di una lite. Immediatamente sono intervenuti gli addetti dando l’allarme: il 68enne è stato prima rianimato e poi intubato.

Dopo i primi soccorsi è stato trasferito in codice rosso all’ospedale di Maddaloni. Sin da subito il quadro clinico è apparso grave, poi le sue condizioni sono precipitate. Per l’uomo c’è stato più niente da fare. 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.