Babygang massacra di botte un coetaneo e posta il video sui social


Choc a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, dove due ragazzi minorenni hanno massacrato a calci e pugni un loro coetaneo, per farsi consegnare tutti i soldi che aveva, ed hanno ripreso il pestaggio, postando poi il video sui social. La vittima è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla mandibola, con una prognosi giudicata

Babygang massacra di botte un coetaneo e posta il video sui social

Choc a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, dove due ragazzi minorenni hanno massacrato a calci e pugni un loro coetaneo, per farsi consegnare tutti i soldi che aveva, ed hanno ripreso il pestaggio, postando poi il video sui social. La vittima è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla mandibola, con una prognosi giudicata guaribile in 30 giorni.

Il pestaggio si è consumato in spiaggia la notte tra il 15 e il 16 luglio, ma la Polizia ha identificato i due ragazzi solo alcuni giorni fa, al termine di complesse indagini. La vittima era sulla spiaggia insieme ad alcuni amici dai quali si era momentaneamente allontanato. I due coetanei lo hanno notato e lo hanno aggredito a calci e pugni, rapinandolo di tutti i soldi che aveva con sé, circa 100 euro.

I due hanno prima minacciato il coetaneo, poi uno di loro l’ha aggredito, mentre il complice riprendeva la scena con il cellulare. Il filmato è stato poi postato sui social. Gli inquirenti sono venuti a conoscenza dell’esistenza del video e sono partiti proprio da esso per avviare le indagini. Ieri mattina, su disposizione dell’autorità giudiziaria, la Squadra Mobile con l’ausilio della Polizia Postale ha formalmente indagato e perquisito i due minori.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.