Paura e lunghe code sull’autostrada A16 Napoli – Bari, tra i caselli di Baiano e Monteforte Irpino. A spaventare gli automobilisti sono stati due roghi distinti. Il primo a prendere fuoco, per cause ancora da accertare, è stato un tir che trasportava ecoballe, caricate nello Stir di Pianodardine e dirette a Pordenone. I Vigili del Fuoco sono per fortuna intervenuti tempestivamente e hanno spento il rogo, anche se per chi transitava di lì la paura è stata tanta, soprattutto per la grande nube nera che ha sovrastato la zona. Per permettere ai pompieri di lavorare con serenità e rimuovere le ecoballe, la circolazione è stata dirottata su una sola corsia.

A distanza di poche ore c’è stato poi un secondo rogo, nei pressi del casello di Avellino Ovest, al chilometro 38, in direzione Bari. Questa volta a prendere fuoco è stata un’auto. La dinamica del rogo è ancora al vaglio degli inquirenti, fatto sta che la famiglia – padre, madre e tre figli – che viaggiava a bordo del mezzo è viva per miracolo. Stavano andando a Montevergine per trascorrere un lunedì pomeriggio di meditazione e preghiera. Poteva finire molto male, se non fosse stato, ancora una volta, per il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno rapidamente domato le fiamme.

inlineadv

 

related