17enne rapina suo coetaneo per giocare al centro scommesse nel Napoletano: arrestato

17enne rapina suo coetaneo per giocare al centro scommesse nel Napoletano: arrestato

Rapina per cinque euro a Torre del Greco. Un bottino irrisorio ma sufficiente per una puntata al centro scommesse. Nei guai è finito un 17enne, F.N., che è stato identificato dalla vittima – peraltro suo coetaneo – e tratto in arresto dagli agenti del commissariato di Torre del Greco.

Sul capo del ragazzo penderebbe l’accusa di rapina aggravata, in concorso con altra persona al momento non identificata.

La dinamica. I poliziotti, poco dopo le 20.00 di ieri, su segnalazione della centrale operativa, sono giunti in un centro scommesse in Via Circumvallazione, dove la vittima di una rapina aveva notato i suoi aggressori. Gli agenti prontamente intervenuti hanno bloccato il rapinatore mentre il complice riusciva a far perdere le sue tracce. I poliziotti, hanno accertato che, il 17enne, nel tardo pomeriggio di ieri, assieme ad un complice a bordo di uno scooter, si era avvicinato ad un coetaneo che percorreva a piedi Via Circumvallazione, intimandogli di consegnargli i soldi: il giovane, impaurito, gli ha consegnato senza esitare il denaro in suo possesso: cinque euro.

Con il bottino in tasca i due si sono allontanati, facendo perdere le loro tracce. A quel punto il ragazzo ha avvisato il padre di quanto gli fosse successo. Ma mentre tornavano a casa,l’adolescente ha notato dinanzi ad un centro scommesse lo scooter, un Piaggio liberty, usato dai due rapinatori. All’interno del locale, sono stati individuati i due giovani mentre effettuavano delle giocate al bancone.

I due vistisi scoperti, hanno tentato la fuga, ma uno dei due, precisamente il conducente del ciclomotore, è stato bloccato e arrestato. Il motociclo utilizzato per commettere il reato è stato sottoposto a sequestro. Il rapinatore è stato condotto al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.