Caos a Capodichino, dimentica documenti e varca gate chiuso per non perdere l’aereo

Caos a Capodichino, dimentica documenti e varca gate chiuso per non perdere l’aereo

NAPOLI. Attimi di caos ieri all’aeroporto di Capodichino. Un volo diretto a Mykonos ha riportato oltre un’ora di ritardo a causa del parapiglia scatenato da un giovane.

Protagonista dell’accaduto un ragazzo di Giugliano che ieri sera doveva prendere il volo per raggiungere l’isola greca, quando però, giunto in aeroporto, si accorge di aver dimenticato i documenti. Immediata scatta la corsa al gate che era però ormai già chiuso. Per evitare che l’aereo partisse senza di lui, il giovane così decide di oltrepassare comunque il gate chiuso passando dalla porta d’emergenza e imbucarsi sull’aereo.

E’ in quel momento che personale di bordo allerta gli agenti della polizia vista la presenza a bordo di un passeggero senza documenti. Il giuglianese ha fornito loro spiegazioni che però da sole non sarebbero bastate. Qualche minuto dopo infatti è giunto in aeroporto un amico con i documenti. La partenza del volo è stata così rinviata di un’ora nell’impazienza dei passeggeri a bordo.

Il volo dopo un po’ di parapiglia è dunque potuto partire. Il giovane ha poi spiegato dal microfono la disavventura agli altri passeggeri che lo hanno accolto con una grossa risata.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.