famiglia di mondragone morta in mare tre indagati

Mondragone – Terracina. Prosegue senza sosta l’inchiesta coordinata dalla Procura di Latina e di S.M. Capua Vetere sulla famiglia di Mondragone trovati morti in mare pochi giorni fa in due zone distinte: Digne Cappe, 31enne, con la figlia Sofia di 4 anni a Terracina ed il compagno; Pierluigi Iacobucci, di 35 anni, a Baia Domitia.

Tre persone  – come riporta Edizione Caserta – comparirebbero nel registro degli indagati: si tratta dei due titolari e del meccanico del centro nautico di Castel Volturno dove l’imprenditore ha preso la moto d’acqua, il cui utilizzo gli è stato fatale.

Nelle prossime ore le salme delle due saranno consegnate alla famiglia per il rito funebre, che però non dovrebbe tenersi in provincia di Caserta. Mamma e figlia potrebbero essere seppellite nel Lazio, dove è stata effettuata l’autopsia. Ieri mattina si è svolto il funerale di Pierluigi, verso le 10:30, nella Chiesa San Francesco. In tanti hanno partecipato per dare l’ultimo saluto a Pierluigi.

Alcuni giorni fa i carabinieri si sono introdotti sia nell’abitazione delle due donne sia nella scuola frequentata dalla piccola Sofia per raccogliere testimonianze ed elementi utili alle indagini. Si attende l’esito dell’esame autoptico per accertare la causa del decesso.

continua a leggere su Teleclubitalia.it