Commozione e lacrime ieri pomeriggio dove si è celebrata la cerimonia religiosa di Teresa Laviscio al Duomo, la 18enne morta l’altro ieri nella sua abitazione di via Petrarca.

Dapprima un lungo silenzio e poi un forte applauso, accompagnato dal lancio dei palloncini bianchi, quando la bara è uscita dalla chiesa, circondata da tantissime persone che hanno voluto salutarla un’ultima volta. Tra i presenti, anche molti rappresentanti del Liceo Quercia.

L’omelia è stata tenuta da Don Paolo Dello Stritto, ma durante il rito funebre hanno preso la parola anche tre amiche della ragazza che hanno letto alcuni passi del vangelo. Disperati i genitori, il decesso della figlia ha lasciato un vuoto incolmabile. Sotto shock un’intera comunità, che non si dà pace per la scomparsa improvvisa di Teresa.

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it