Villaricca, in viaggio di nozze: una giostra di comicità al Madrearte

Villaricca, in viaggio di nozze: una giostra di comicità al Madrearte

È andato in scena al Teatro Madrearte di Villaricca, dal 15 al 21 dicembre, la commedia musicale “in Viaggio di nozze” scritta, diretta e interpretata dallo stesso direttore di Madrearte, Antonio Diana.

Con lui in scena i danzatori Alessio Spirito e Raffaella Sepe, gli attori Andrea Giordano, Ciro Bianco, Gaetano Fierro e Maria Elena Bianco. Uno spettacolo leggero, brillante e comico che nella cornice del salotto elegante del Madrearte di Villaricca, diventa una vera giostra di comicità.

Lo spettacolo narra la storia di due giovani sposi in viaggio di nozze che incontrano diversi personaggi, tutti fratelli della stessa famiglia di una certa agenzia “viaggi favolosi”.

Lui è di origini Campane e la moglie Laury, milanese con l’astio verso il sud e quella napoletanità con la quale si incontra e si scontra in tutte le tappe del suo viaggio di nozze: Napoli, India, Francia, Giappone, America e Russia.

Il testo e la regia di Antonio Diana dettano dei tempi comici singolari ed onirici, interpretato in modo eccellente dalla compagnia del Madrearte che paralizza il pubblico in un delirio di risate incessanti.
Piu’ di 400 spettatori si sono alternati nelle sei repliche, dove si è registrato il tutto esaurito, saranno infatti previste ulteriori rappresentazioni il 5 e 6 Gennaio.

Tra il pubblico, diverse le autorità del mondo civile, religioso e politico, simbolo che il teatro è un momento di aggregazione e condivisione di interessi culturali, sociali ed artistici e il Teatro Madrearte è ormai un riferimento per il territorio Villaricchese, un luogo dove il teatro abita e si respira – dichiara lo stesso Diana a fine spettacolo – lo scorso anno siamo stati costretti ad annullare diversi spettacoli, quest’anno aggiungiamo date, Villaricca e l’area nord hanno sete di teatro e siamo ormai un riferimento già da diversi anni quando in diversi luogo abbiamo cercato di fare teatro; oggi c’è questo spazio che è nato dal nulla lo scorso anno e si auto produce, sono quasi 2000 i soci spettatori che in poco piu’ di un anno sono passati per la nostra sede e ne siamo fieri.