Terremoto di Ischia, estratti i fratellini Ciro e Matthias. Ecco come si sono salvati dalla morte

Terremoto di Ischia, estratti i fratellini Ciro e Matthias. Ecco come si sono salvati dalla morte

Altro miracolo a Ischia. Dopo il piccolo Pasquale, il neonato di 7 mesi estratto questa notte vivo dalle macerie, sono stati salvati anche i due fratellini Ciro e Matthias, 11 e 7 anni. Dopo dodici ore, sono riemersi dalle macerie delle loro case. Dodici ore trascorse sotto i resti del Purgatorio, la zona di Casamicciola dove il 90 per cento delle abitazioni è stato costruito abusivamente su un terreno franoso per poi sbriciolarsi dopo la scossa di terremoto di ieri sera.

Per Ciro e Matthias ci è voluto più tempo: erano sepolti sotto le colonne di cemento armato del secondo piano in una palazzina che in origine aveva solo un piano costruito con tavole di legno e travi in ferro. Per questo i soccorritori hanno dovuto creare un varco levando mano pietra per pietra. Proprio Ciro ha dato indicazioni ai vigili del fuoco per dare indicazioni su come trovare sia lui sia Matthias.

Ma prima ancora aveva spiegato ai vigili del fuoco come recuperare Pasqualino, il loro fratellino di 7 mesi, che una volta liberato dalle macerie è stato riportato con la madre all’ospedale Rizzoli, chiuso in un primo momento per la presenza di alcune crepe. Ciro e Matthias si sono salvati nascondendosi sotto i lettini a castello. Appena hanno avvertito il tremolio, i fratellini si sono alzati e si sono intrufolati sotto il letto evitando l’impatto diretto con i calcinacci, che sarebbe potuto essere fatale per entrambi. Il più piccolo, tirato fuori per primo, ha abbracciato i vigili del fuoco, l’altro è stato estratto poco dopo le 13.

IL VIDEO DEL SALVATAGGIO DI CIRO:

estratto vivosalvataggio