Salerno, donna rom prova a rapire una bimba: fermata dalla polizia

Salerno, donna rom prova a rapire una bimba: fermata dalla polizia

Paura all’esterno di un supermercato a Salerno, una donna rom ha tentato di rapire un bambina. La piccola è riuscita però a fuggire e la donna è stata fermata della polizia e condotta in carcere.

Nella mattinata di ieri, infatti, personale della Sezione Volante, diretto e coordinato dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Dott.ssa Rossana Trimarco, ha operato un fermo di indiziato di delitto nei confronti di S. C., nata in Romania il 13/01/1981, senza fissa dimora.

La donna si è resa responsabile, in una strada della zona orientale della città, di un tentativo di sequestro di persona, nello specifico di una minorenne di 11 anni.

La nomade, infatti, avvicinatasi alla minorenne chiedeva a quest’ultima se volesse essere sua figlia strattonandola per il suo giubbino; la minore, spaventata, riusciva a divincolarsi dalla presa e, scappando, riusciva dapprima a nascondersi e poi a raggiungere la sua abitazione, dove raccontava l’accaduto alla madre che, immediatamente, allertava la Polizia.

La madre della giovane forniva nel contempo le descrizioni della nomade malfattrice che veniva immediatamente individuata e bloccata dagli agenti di polizia proprio nei pressi del luogo dove aveva tentato il delitto, nei pressi del supermercato, e dal quale si stava allontanando.

Condotta all’Ufficio Volanti, dopo le formalità di rito, veniva sottoposta al fermo di indiziato di delitto per tentato sequestro di persona e tradotta presso la Casa Circondariale di Salerno Fuorni.