Napoli-Real, Conferenza Zidane: “Non sono preoccupato di affrontare l’attacco più forte in Italia”

Napoli-Real, Conferenza Zidane: “Non sono preoccupato di affrontare l’attacco più forte in Italia”

Dopo la conferenza stampa di Hamsik e Mister Sarri di questo pomeriggio, poco fa hanno parlato il difensore del Real Madrid Carvajal e l’allenatore Zinedine Zidane.

Queste le parole del calciatore: “Il 3 a 1 dell’andata è un buon risultato ma sappiamo che al San Paolo sarà difficile e dovremo sudare la maglia per passare il turno. Abbiamo già avuto modo di comprendere il clima che ci sarà domani allo stadio quando siamo arrivati in albergo e questo è molto bello. Questori fa capire che è una partita importantissima , ma il calcio alla fine è 11 contro 11 e questo è ciò che conta. Il Napoli all’andata ci ha creato tanti fastidi hanno giocatori veloci ma noi cercheremo di essere uniti per chiudere tutti gli spazi. Tutti dovremmo correre molto dai difensori agli attaccanti. Ho parlato con Reina che è un grande amico mio che mi ha detto che domani soffriremo molto in campo.

Queste invece le parole di Zidane: “Sappiamo che domani sarà una partita difficile, il Napoli è una squadra che perde pochissimo in Europa, sappiamo che gli azzurri in Europa in casa hanno perso solo una partita dunque sarà difficile. Al San Paolo non è mai facile sarà sicuramente bello per i nostri avversari ma anche per noi. La mentalità deve essere la cosa più importante aldilà che giocheremo con uno o due attaccanti. Abbiamo fatto ultimamente partite non brillantissime ma ora la testa è solo a domani. Non sono preoccupato di affrontare l’attacco più forte in Italia perché noi siamo abituati ad affrontare grandi squadre come il Napoli, ma anche noi siamo una grande squadra quindi cercheremo di imporci. Sicuramente all’inizio il Napoli giocherà con tanta intensità perché devono segnare, possono farci male. Nella Champions abbiamo il dovere di andare in fondo, faremo di tutto per vincere sia il campionato che la Champions. Il Napoli viene da una vittoria esterna contro la Roma e saranno sicuramente molto carichi. L’ultima volta che sono venuto al San Paolo era alla festa di addio al calcio di Ciro Ferrara e non mi sarei mai aspettato che a distanza di 10 anni mi sarei ritrovato qui sulla panchina del Real ad affrontare il Napoli. L’ambiente per il Napoli sarà favorevole, ma le motivazioni per noi sono altissime perché questo è il calcio e in questo stadio sarà una partita molto difficile”.