Morte di Giovanni Romano, lutto nell’Arma: continuano le indagini

Morte di Giovanni Romano, lutto nell’Arma: continuano le indagini

Continuano le indagini della Polizia stradale di Caserta per ricostruire l’incidente avvenuto sabato notte a Sant’Andrea del Pizzone, nel Casertano, in cui ha perso la vita lo stimato carabiniere Giovanni Romano e sono rimaste ferite altre sette persone, tra le quali una bambina di sette anni ora ricoverata all’ospedale Santobono di Napoli.

Si indaga sulle cause dello scontro  tra la Ford Focus su cui Romano viaggiava da solo e la Hyundai Tucson con a bordo le sette persone. Velocità, manto stradale bagnato e condizione di illuminazione al centro delle indagini. La Polstrada acquisirà anche le eventuali scatole nere montate sulle due auto, che potrebbero rivelarsi determinanti per ricostruire la dinamica. Romano, originario di Nocelleto di Carinola, brigadiere in servizio alla stazione dei carabinieri di Cancello e Arnone, lascia un bimbo di due anni e una moglie, anche lei carabiniere in servizio alla Compagnia di Mondragone.

Una famiglia dedita al servizio per lo Stato e per i cittadini. C’è commozione e dolore tra gli uomini in divisa che conoscevano Giovanni e che hanno lavorato con la moglie. Anche gli ufficiali non riescono a nascondere nelle loro parole quel doloroso sentimento per la perdita di un uomo con il quale hanno condiviso sacrifici e speranze oltre che lavoro quotidiano.